Twitter Image
► Registrati ◄

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: IL MEDAGLIERE FINALE

PDF Stampa E-mail

Scritto da Filippo Fasolato - Lunedì 01 Settembre 2014

Finisce decisamente in gloria per il movimento italiano master questa 19° edizione dei Campionati Europei Stadia di Izmir. L'italia si conferma terza potenza europea dopo la corazzata master tedesca e la tradizione secolare inglese. Un botino forse al di sopra delle aspettative della vigilia con un totale di 115 medaglie di cui 42 d'oro. Nella giornata conclusiva una gran messe di meaglie è arrivata delle staffette, a dimostrazione della presenza e del valore d'elite della nostra rappresentanza. In particolare sogno da sottolinera le vittorie con nuovo record italiano delle staffette femminili: 4x100 W35 con 49"98, 4x400 W35 con 3'54"06, 4x100 W45 con 52"06, 4x400 W45 con 4'12"08. In campo maschile vittorie di prestigio per le staffette 4x400 M40 (3'39"61) e 4x400 M45 com 3'40"70. 0 Però l'applauso più lungo lo strappa un volta di più Emma MAZZENGA che sabato ha battagliato fin sul traguardo e vinto il titolo dei 200 metri W80 con il nuovo record mondiale di 39"12. Solo un gradino sotto nella scala di merito va posta Marta RUGGERI vincitrice anche lei della prova dei 200 metri, questa volta W45, con il gran tempo di 25"88 record della categoria Fidal. Altri titoli nelle due giornate conclusive sono stati conquistati da: negli 800m:. M45 da Ugo PICCIOLI-CAPPELLI con 2’02”05; nei 200m M65 da Rudolf FREI con 26”87; negli 800m. W0 da Emanuela BAGGIOLINI con 2’14”93.      

 

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: 7° E 8° GIORNATA

PDF Stampa E-mail

Scritto da Filippo Fasolato - Sabato 30 Agosto 2014

Anche nella 7° e 8° giornata del programma gare di Izmir i master azzurri hanno proseguito nella fruttuosa marcia di conquista medaglie. In particolare nella 7° dalle prove di marcia su strada (10 km. per le donne e 20 km. per gli uomini) sono arrivati quattro titoli individuali e due per squadra, con: Gabriele CALDARELLI (M55), Romolo PELLICCIA (M75), Roberta MOMBELLI (W45), Daniela RICCIUTELLI (W55), il Team M35 e dal Team W55. ALtri titoli sono stati conquistati da: il marchigiano Paolo COSTANTINI nel triplo M65 con l'eccellente misura di 11,12; sempre nel triplo ma M75 da Giorgio BORTOLOZZI con 9,55; eppoi dalle lanciatrici W70 Brunella DEL GIUDICE nel martellone con 11,69 a da Maria Luisa FANCELLO nel pentathlon lanci con 4.418 punti. 

 

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: 5° E 6° GIORNATA

PDF Stampa E-mail

Scritto da Filippo Fasolato - Mercoledì 27 Agosto 2014

Prosegue la Mastrolorenzivendemmia di medaglie degli azzurri a Izmir e dopo la quarta giornata, anche se in misura meno esagerata, nella quinta e sesta giornata i nostri master hanno regalato altre numerose soddisfazioni. Ha cominciato ieri all’alba (inizio gara ore 8) il romano Marco MASTROLORENZI (nella foto) vincendo la prova del salto in alto M50 con 1,76 e così dando continuità alle vittorie nella stessa categoria delle due edizioni precedenti ottenute da Emanuel MANFREDINI. Sempre ieri nei 3000 siepi l’unico titolo per i nostri colori della specialità lo si deve a Luigi DEL BUONO, primo tra gli M35 con il tempo di 9’52”58.

La giornata odierna è stata dedicata alle finali dei 400 metri e alle prove del lancio del disco femminile. Per i nostri ci sono stati cinque titoli continentali nuovi che sono finiti nei 400 metri a Rudolf FREI (M65 - 59”21), Donatella FAEDDA (W35 - 57”12), Barbara MARTINELLI (W45 - 1’00”58) ed Emma MAZZENGA (W80 - 1’33”31); ed il quinto nel lancio del disco W70 alla fiorentina Maria Luisa FANCELLO con la misura di 26,26. Per FREI e la MAZZENGA è stata una conferma del titolo mondiale indoor vinto ad aprile a Budapest.

A questo punto, quando mancano ancora quattro giornate al termine della manifestazione, il totale parziale dei titoli del bottino italiano è di 20 e quindi diventa verosimile raggiungere e superare il numero di 30 dell’edizione precedente e probabilmente terminare al terzo posto del medagliere (dopo Germania e Gran Bretagna) attualmente conteso con la Finlandia.

 

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: QUARTA GIORNATA

PDF Stampa E-mail

Scritto da Filippo Fasolato - Lunedì 25 Agosto 2014

Quarta Becatti eurogiornata ad Izmir densa di medaglie per gli azzurri che conquistano altri 9 titoli continentali e raggiungono il totale parziale di 13. Gloria in particolare per il pisano Gianni BECATTI (nella foto) vincitore nel salto in lungo M50 con la notevolissima misura di 6,59 (avrebbe vinto anche nella categoria M45), con cui ha migliorato il suo stesso record italiano di 6,53 dello scorso anno.

Gli altri titoli sono di: nei 400 ostacoli di Fabio CRINO degli M40 e di Frederic PERONI degli M50; ancora nel lungo degli M75 per Giorgio BORTOLOZZI; nella marcia sui 5000 metri a Gabriele CALDARELLI (M55), Romolo PELLICCIA (M75), Daniela RICCIUTELLI (W55); nei 1500 metri W40 per Paola TISELLI; nel salto in alto W65 il bis per Ingeborg ZORZI.

Nella prova dei 5000 metri W55 il podio è stato tutto italiano, perché assieme alla Ricciutelli sono salite Natali MARCENCO (2°) e  Maria Paolo FORMICONI (3°). Il bilancio italiano al momento conta 13 ori, 15 argenti e 15 bronzi.

 

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: TERZA GIORNATA

PDF Stampa E-mail

Scritto da Filippo Fasolato - Domenica 24 Agosto 2014

La terza giornata del programma-gare Bariscianoè stata caratterizzata dalle finali dei 100 metri e dalle serie che hanno assegnato i titoli dei 10.000 meri in pista. Nella velocità maschile l’Italia è arrivata ad Izmir a ranghi ridotti, con le nostre punte quasi del tutto assenti, ad eccezione del molisano Vincenzo BARISCIANO (nella foto) che nella categoria M65 ha vinto i 100 metri in 13”01 mettendo nettamente alle sue spalle il primatista mondiale della categoria, il ben conosciuto slovacco Vladimir VYBOSTOK. S’è trattato della rivincita tra i due rispetto ai 60 metri dei recenti Campionati Mondiali Indoor di Budapest, dove l’ordine d’arrivo è stato l’inverso.

A fargli eco nella categoria W45 c’è stata la siciliana Marta RUGGERI trionfatrice in 12”84, con il corredo nella stessa prova del terzo posto per la corregionale Marta ROCCAMO in 13”45. Il bottino di medaglie nella gara regina dell’atletica è stato completato da: la medaglia d’argento di Emma MAZZENGA tra le W80 in 19”01; le medaglie di bronzo di Cristina SANULLI tra le W40 in 12”95 e di Mariuccia QUILLERI tra le W60 con 15”40.

Sulla distanza più lunga in pista il medagliere italiano ha beneficiato de: l’oro di Maria Domenica MANCIA sui 10.000 W35 in 39’05”19; l’argento di Sonia MARONGIU tra le W40 in 42’47”47 e di quello del ligure Valerio BRIGNONE tra gli M45 in 34’40”00; il bronzo di Geraldo SELCE tra gli M45 con 36’02”28 e di Raffaele COLANTUONO tra gli M55 in 39’36”34.

A completare l’elenco delle medaglie di questa giornate va aggiunto l’argento che il discobolo Alessio DONNINI ha conquistato tra gli M40 grazie alla misura di 45,00mt.

 

CAMPIONATI EUROPEI STADIA: INGEBORG ZORZI PRIMO ORO

PDF Stampa E-mail

Scritto da Werter Corbelli - Sabato 23 Agosto 2014

Dopo le prime due giornate Zorzi Ingeborgdei 19° Campionati Europei Stadia a Izmir, dedicate nel programma-gare alle prove multiple (eptathlon e decathlon), il medagliere italiano offre già soddisfazioni. Nella gara dell’eptathlon W65 trionfa Ingeborg ZORZI (25/03/1948, Sport Club Meran ASV), finalmente giunta all'oro dopo varie medaglie da piazzata nelle manifestazioni internazionali. La nostra sudtirolese stravince con quasi 500 punti di vantaggio sulla seconda stabilendo anche il nuovo record italiano con 5.244 punti, già suo e fissato a Desenzano del Garda il 25 maggio scorso a 4.787 punti.

Questo il suo dettaglio nelle sette prove: 80 ostacoli 16”72 (+0,8) p834; alto 1,22 p966; peso 7,50 p691; 200metri 35”11 (+0,2) p765; lungo 3,62 (-0,3) p738; giavellotto 21,71 p657; 800metri 3’34”48 p602.

Per inciso il punteggio di questa tenace e perseverante atleta è il più alto da lei mai ottenuto in tutte le categorie master nelle quali ha gareggiato; detenendo già la miglior prestazione italiana della categoria SF55 con 4.426 punti e quella della SF60 con 4.918 punti.

Le prove multiple hanno portato al medagliere italiano anche due bronzi con i terzi posti di Rebecka DE LUCA (1972) nell’eptathlon W40 grazie al totale di con 3.917 punti e nel decathlon M40 con Riccardo VAIRA (1970) con 5.196 punti.

 


<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 29
Connettiti via Facebook

Menù foto

Partner di
Be Sport Network
sideBar
top