News grandi su homepage

News secondarie su homepage

ALBO D'ORO 60MT. MASCHILI INDOOR
18 Feb 2019 19:49ALBO D'ORO 60MT. MASCHILI INDOOR

35

Mt. 60

    * 60 yards

1984

COLLA

E.



7"54

1985

BUONAVITA

Gian [ ... ]

RAINERI 8’32”71 RECORD EUROPEO E ALTRI RECORD
12 Feb 2019 21:01RAINERI 8’32”71 RECORD EUROPEO E ALTRI RECORD

A meno di due settimane dai Campionati Italiani Indoor Master diamo un aggiornamento sulle prestazio [ ... ]

NUOVI RECORDS: LONGO 7”43 - PREGNOLATO 9’36” 04 - ...
28 Gen 2019 08:09NUOVI RECORDS: LONGO 7”43 - PREGNOLATO 9’36” 04 - BORTOLONI 7,80 ETC.

Si sta infiammando la stagione indoor 2019 ed anche dal fronte master arrivano prestazioni eccellent [ ... ]

I PRIMI RECORDS ITALIANI MASTERS DEL 2019
14 Gen 2019 13:07I PRIMI RECORDS ITALIANI MASTERS DEL 2019

Si ricomincia! A precedere tutti nella corsa ai records master italiani è stata l’astista neo SF3 [ ... ]

E.M.A. BEST MASTER 2018 DELLA MARCIA PER VALERIA ...
12 Gen 2019 15:47E.M.A. BEST MASTER 2018 DELLA  MARCIA PER VALERIA PEDETTI

La Federazione dei master europei (E.M.A.) da quest’anno ha istituito anche i premi di “atleta d [ ... ]

EUROPEAN BEST MASTERS AWARD 2018 A VALDIS CELA E P...
01 Gen 2019 17:44EUROPEAN BEST MASTERS AWARD 2018 A VALDIS CELA E PETRA BAJEATS

L’E.M.A. (European Master Athletics) ha reso noto i nomi degli atleti che hanno ricevuto l’annua [ ... ]

ANTONIO NACCA RECORD MONDIALE 3.000 MT. M95
20 Dic 2018 07:49ANTONIO NACCA RECORD MONDIALE 3.000 MT. M95

Gli amici dell’Amatori Masters Novara hanno festeggiato i 95 anni di Antonio NACCA organizzandogli [ ... ]

INDRA E FANCELLO MASTER DEL 2018 ITALIA
07 Dic 2018 19:35INDRA E FANCELLO MASTER DEL 2018 ITALIA

Il Trofeo Master dell’Anno, assegnato dalla rivista CORRERE e dal sito ATLETICANET, è arrivato al [ ... ]

Other Articles

PAPERONE MUTOLA VINCE A BRUXELLES

Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024
Maria Mutola vince il 27° Memorial Van Damme a Bruxelles (BEL) e porta a casa il jackpot di un milione di dollari della Golden League 2003. Con questa vittoria la mezzofondista del Mozambico scalza Gabriella Szabo ed entra nel guinness dei primati come prima atleta ad aver vinto più di un milione di dollari all'interno di una sola stagione. Il ragguardevole record lo si può facilmente calcolare sommando al milione di dollari della Golden League, i $ 40.000 vinti a Birmingham per il mondiale indoor, i $60.000 vinti a Parigi per il mondiale di pochi giorni fa e i $ 90.000 per le sei vittorie ($ 15.000 cadauna!) nel circuito Golden League. Complessivamente $ 1.190.000 tutti targati rigorosamente IAAF.

La gara, vinta con il tempo di 1'57"78, nella parte inziale ha visto lavorare come "pacemaker" Letitia Vriesde che ha fissato il passaggio ai 400 il 56"15. Nel gruppo delle prime insieme alla neomilionaria anche Natalya Kruschelyova, Amina Ait Hammou, Jolanda Ceplak e la compagna di allenamento della Mutola, Kelly Holmes. All'uscita dell'ultima curva l'atleta del Mozambico ha rotto gli indugi uscendo dal gruppo e andando a vincere con quasi un secondo di vantaggio sulla russa Kruschelyova giunta seconda con il tempo di 1'58"53. Terza piazza col tempo di 1'58"66 per Amina Ait Hammou.


Buona impressione desta il quattro volte campione del mondo Allen Johnson negli ostacoli alti fermando il cronometro a 13"16. I 100 mt dopo una falsa sono vinti dal giamaicano Asafa Powell col nuovo limite personale di 10"02. La vittoria è stata a suo modo anche una piccola rivincita sulla squalifica subita ai mondiali nel quarto che ha visto uscire di scena anche Jon Drummond.
Ma è nel mezzofondo che c'è lo spettacolo migliore; Hicham El Guerrouj atteso nei 3000 ha preferito invece correre i 1500 forse per la troppa fatica accumulata ai recenti campionati mondiali. Per lui una vittoria con un tempo di tutto rispetto (3'28"40). Stessa musica ma diverso direttore d'orchestra nei 10.000 uomini dove un Haile Gebrselassie chiude vittorioso davanti al keniano Kemboi in 26'29"22.

In chiusura segnaliamo la sempreverde Melene Ottey che corre sull'ultimo gradino del podio dei 200 in 23"08 preceduta dalla Anim (argento in 22"90) e dalla Gevaert vittoriosa in 22"72.


fonte: IAAF

ALLEGATO: GoldL.zip (4 Kb)