CAMPIONATI INDOOR AL MASCHILE

VELOCITA’
Qui l’atleta manifestazione era Mario LONGO (SM50) che s’è esibito nella sua regale passerella vincendo in 7”25, su INDRA2017Walter COMPER a 7”41, tempo per lui di ordinaria amministrazione. La prestazione sensazionale l’ha invece prodotta il milanese Giancarlo D’ORO nella SM55 dove quest’anno ha esordito. Prima dei Campionati era stato già capace del record di categoria con 7”72; ma lui per primo non credeva di poter scendere ad Ancona al sensazionale 7”56! Bravo alle sue spalle anche Enrico SISTI con 7”76, record over-55 ad età compiuta. Passando al giro di pista indoor due sono state le prestazioni di particolare riguardo: 32”65 negli SM80 di Benito BERTAGGIA con cui è subentrato nella lista dei record a SuperUgo SANSONETTI; e 28”60 di Roberto PAESANI negli SM70 miglior del tempo ad età compita già di Giuseppe MARABOTTI , altro atleta master mitico. Il duello più avvincente lo s’è visto negli SM50 tra Walter COMPER e Alfonso DE FEO, con il secondo che ha recuperato lo svantaggio sul rettilineo finale e vinto in 23”92 a 24”05. DE FEO ha anche siglato la prestazione tecnica di maggior pregio tra tutte le categorie dei 400 metri in 53”41. Ottima anche quella tra gli SM45 di Massimiliano POETA che ha segnare trionfato in 52”38.
 
MEZZOFONDO
L’atleta più in evidenza di queste gare s’è mostrato il neo SM80 Giulio AMBRUSCHI con la doppietta di record negli 800 metri a 2’59”03 (precedente 3’18”09 di Lucciano ACQUARONE) e nei 1500 metri a 6’09”57 (precedente 6’11”12 di Antonio NACCA). AMBUSCHI è stato anche l’unico a far tripletta prendendosi pure il titolo dei 3000 mt. in 13’31”78. Con il cambio di categoria nella SM70 è arrivato al record anche Konrad GEISER che ha corso gli 800 metri in 2’35”02 (precedente Giulio AMBUSCHI 2’43”41). Per il resto da rilevare le due combattute vittorie di Alessandro BIANCHI (SM40) negli 800mt. e 1500mt; e le autorevoli prestazioni di Domenico CAPORALE (SM50) con 4’24”90 nei 1500mt. e 9’24”35 nei 3000mt.   
 

MARCIA
Romolo PELLICCIA di slancio dopo i record SM80 dello scorso anno ad Ancona ne ha segnato uno nuovo sui 3.000 metri, migliorando se stesso da 18’25”57 a 18’19”16. Nella categoria superiore da registrare anche il record del neo SM85 Alfredo TONNINI con 23’15”93 (precedente Sergio AGNOLI con 23’51”50). Il terzo record nella marcia l’ha portato un altro atleta al cambio di categoria, Ettorino FORMENTIN, vincitore tra gli SM70 con 15’47”85 (precedente Vincenzo MENAFRO a 16’22”54). Inoltre s’è rivisto in gara quello che qualche anno fa è stato il nostro marciatore di punta, Graziano MOROTTI, qui vincitore degli SM65 in 15’22”54.    
 

PENTATHLON
Dalle prove multiple sono arrivati due records di categoria. Tra gli SM40 Paolo CITTERIO ha chiuso le cinque prove in 3.641 punti e ha sostituito nella lista dei primati indoor master Paolo ONOFRI (3.609 pt. nel 2008). Però la performance su cui vale più la pena soffermarsi è quella di Hubert INDRA, all’ingresso tra gli SM60, che come prevedibile ha fatto suo il record della categoria con 3.801 punti; il punteggio più alto tra tutte le categorie qui in gara. Va sottolineato che il nostro sudtirolese ha superato nei mesi scorsi una pesante e debilitante patologia; e a tempo record è tronato in pista competitivo. Una prova ulteriore di quanto Hubert meriti l’appellativo tra gli amici master di “bionico”. INDRA di passaggio ha anche stabilito il primato dei 60 ostacoli in 9”93.  Bello anche il duello tra gli SM55, concluso a favore del saltatore Marco MASTROLORENZI su Cesare ALESI per 3.611 a 3.586 punti. Il primo con 1,78 nel salto in alto ha stabilito l’age-record M56.
 

60 OSTACOLI
In questa specialità il momento più alto non ha coinciso con un record, ma con la vittoria negli SM50 di Renzo ROMANO che s’è preso il lusso di battere il campione mondiale del 2015 Thomas OBERHOFER in 8”77 a 8”79. Passando negli SM65 il record invece l’ha subito messo nel suo curriculum il triestino Tullio HROVATIN autore di 10”40, precedente 10”48 di Antonio MONTARULI con 10”48. Da segnalare poi i titoli-bis dei pentatleti Paolo CITTERIO (SM40 in 8”68) e Hubert INDRA (SM60 in 9”97).
 

SALTI
Nel salto in alto la miglior prestazione tra tutti le categorie è stato l’1,78 di Marco SEGATEL negli SM55 vincitore su Marco MASTROLORENZI a 1,75. Di particolare c’è stata la vittoria del ventralista Paolo GAETANI negli SM60 (1,54), già vincitore dei Giochi della Gioventù nel 1971. Come dire: a volte ritornano. Nel salto con l’asta ancora protagonista Hubert INDRA capace di valicare il nuovo primato SM60 di 3,55. Ancora ottimo Marco MASTROLORENZI con 3,70 negli SM55. Da un punto di vista quantitativo ha sopravanzato tutti Michele TICO’ della categoria SM50 con ben tre titoli: asta (3,30), lungo (6,10) e triplo (12,79). Per la statistica abbiamo avuto l’unico record mondiale segnato dalla star mediatica della manifestazione, il quasi 101enne Giuseppe OTTAVIANI, autore della misura di 1,16 nel lungo. Nella panoramica dei salti una citazione la merita il cubano “quasi-italiano” Almicar Demetrio BONELL-MORA, fuori classifica negli SM40, esibitosi a 6,87 nel lungo e a 14,07 nel triplo.

  
LANCI
Nella prova al coperto di getto del peso la prestazione più interessante è stata quella di Marco GIACOMINI (SM55) capace di 13,87, misura che per la statistica diventa l’age-record M57. Per Antonio MAINO’ c’è stato il record M65 ad età compiuta con 12,60. Le prestazioni di maggior valore nel prove all’aperto sono state: nel giavellotto Marcello DE CESARE (SM40) a 55,21,  Federico BATTISTUTTA (SM50) a 54,10 e Paolo FRANCESCHI (SM60) a 46,98; nel martello e  nel martellone Andrea MENEGHIN (SM55) con 42,80 e 15,68 e Giuseppe DI STEFANO (SM75) con 36,11 e 14,51; nel disco Giovanni RASTELLI (SM60) con 47,79.
 

STAFFETTA
La formazione SM50 della VIRTUS CASTENEDOLO dopo i records all’aperto era pronosticata anche nella staffetta 4x200 indoor e così è stato. La formazione composta da Pierluigi ACCIACCAFERRI, Francesco D’AGOSTINO,  Claudio FAUSTI e Walter COMPER con 1’39”21 ha demolito il precedente record di categoria appartenente alla MASTETATLETICA (oggi società dispersa) con 1’40”50 del 2014. Il miglior tempo tra tutte le squadre in gara l’ha segnato la TOSCANA ATLETICA FUTURA (SM40, Salvadori, Pratesi, Della Vedova, Benatti) con 1’37”07. Un altro record di categoria è arrivato con la SM75 dell’ATLETICA AMBRIOSIANA (Lambri, Bosia, Carniti, Vaghi) nel tempo di 2’17”77.
 

NUOVI RECORDS FIDAL
60mt.-SM55: 7"56 Giancarlo D'ORO (06/06/1962) pre
200mt-SM80: 32"65 Benito BERTAGGIA (05/04/1937) pre
800mt-SM70: 2'35"02 Konrad GEISER (17/04/1947) pre
800mt-SM80: 2'59"03 Giulio AMBRUSCHI (24/12/1937) pre
1500mt-SM80: 6'09"57 Giulio AMBRUSCHI (24/12/1937) pre
60hs-SM60: 9"93 Hubert INDRA (24/03/1957) pre
60Hs-SM65: 10"40 Tullio HROVATIN (08/02/1952)
Asta-SM60: 3,55 Hubert INDRA (24/03/1957) pre
Marcia 3000mt-SM70: 15'47"85 Ettorino FORMENTIN (22/03/1947) pre
Marcia 3000mt-SM80: 18'19"16 Romolo PELLICCIA (19/09/1936)
Marcia 3000mt-SM85: 23'15"93 Alfredo TONNINI (19/10/1932) pre  
Pentathlon-SM40: 3.641 Paolo CITTERIO (29/08/1975)
Pentathlon-SM60: 3.801 Hubert INDRA (24/03/1957) pre
Staff4x200-SM50: 1’39”21 VIRTUS CASTENEDOLO
Staff4x200-SM75: 2’17”77 ATLETICA AMBROSIANA
 

NUOVI RECORDS ETA’ COMPIUTA
60mt.-M55: 7"76 Enrico SISTI (07/08/1959)
200mt.-M70: 28"60 Roberto PAESANI (09/08/1946)
800mt.-M75: 2'59"03 Giulio AMBRUSCHI (24/12/1937)
60Hs-M65: 10"40 Tullio HROVATIN (08/02/1952)
Alto-M55: 1,78 Marco MASTROLORENZI (27/12/1960)
Asta-M55eg: 3,70 Marco MASTROLORENZI (27/12/1960)
Lungo-M100: 1,16 Giuseppe OTTAVIANI (20/05/1916)
Peso-M65: 12,60 Antonio MAINO (23/11/1951)
Marcia 3000mt-M40: 12'55"24 Vincenzo MAGLIULO (16/11/1976)
Marcia 3000mt-M80: 18'19"16 Romolo PELLICCIA (19/09/1936)
Pentathlon-M40: 3.641 Paolo CITTERIO (29/08/1975)
Pentathlon-M75: 3.252 Alberto SOFIA (29/09/1941)
 

NUOVI AGE-RECORDS
60mt.- M53-54: 7"56 Giancarlo D'ORO (06/06/1962)
60mt.-M56-57: 7"76 Enrico SISTI (07/08/1959)
800mt-M77-79: 2'59"03 Giulio AMBRUSCHI (24/12/1937)
1500mt-M78-79: 6'09"57 Giulio AMBRUSCHI (24/12/1937)
1500mt-M82: 6’43”10 Bruno BAGGIA (14/07/1934)
1500mt-M86: 7’53”44 Luciano ACQUARONE (04/10/1930)
3000mt-M66: 10’09”08 Rolando DI MARCO 803/09/1950)
Asta-M56: 3,70 Marco MASTROLORENZI (27/12/1960)
Peso-M57: 13,87 Marco GIACOMINI (16/01/1960)
Marcia 3000mt-SM69: 15'47"85 Ettorino FORMENTIN (22/03/1947)
Marcia 3000mt-M78-79: 18'19"16 Romolo PELLICCIA (19/09/1936)