Con la vittoria di domenica scorsa l’ATLETICA VIRTUS CASTENEDOLO maschile è arrivata a quota quattro scudetti, ottenuti dal 2012 a oggi, di cui tre consecutivi nelle ultime tre edizioni. A cui sono da aggiungere i due 2° posti nel 2013 e 2014. Una storia recente quella della società bresciana, decollata nel Comper Montecassiano2010 con il 9° nella Finale e a seguire il 6° posto del 2011. Quest’anno ad essere protagonista nelle file della VIRTUS è stato innanzitutto Walter COMPER (foto di Gualtiero Marastoni), il velocista che ha saputo mantenere la forma dalle indoor fino a settembre e a Montecassiano ha portato punti pesanti con le sue vittorie individuali nei 100 e 200 metri e come componente della staffetta 4x400.

Niente da fare ancora una  volta per l’OLIMPIA AMATORI RIMINI, rimasta comunque poco distante nel punteggio finale per 1269,5 a 1257 punti. Ad essere molto soddisfatti sono stati invece i ragazzi umbri dell’ATHLON BASTIA che hanno fatto loro la terza piazza con 1225 punti sulla meglio pronostica ATLETICA BIOTECNA MARCON fermatasi a 1217,5 punti.
Le gare sono state graziate dalle condizioni meteo e sono scivolate via in un bel clima di festa; grazie anche al delegato tecnico Massimo GRANDI. Finalmente una direzione all’altezza di questa manifestazione di campionato, che sembra apparentemente semplice ed invece l’esperienza dimostra essere relativamente complessa.

 

Passiamo ad un’analisi delle singole gare. Le due prove di sprint sono state il palcoscenico della rivincita di Walter COMPER (1966-SM50) su Alfonso DE FEO (1964-SM50, Liberatletica), che finora l’aveva sempre battuto. Questa volta il romano ha dovuto invece alzare bandiera bianca, evidentemente fuori forma, con tempi rispettivi di 11”56 (1015 punti) a 11”75 (quest’ultimo tempo age-record M53) e di 23”88 (1051) a 24”43. C’è da essere certi che la disfida tra i due riprenderà ai prossimi Campionati Italiani Indoor, con l’inserimento anche di velocisti M50 come Mario LONGO, Mauro GRAZIANO. Nel giro di pista ha prevalso per tempo/punti (58”42/939p) il brianzolo Angelo MAURI (1957-SM60, Road Runners) che così ha concluso una stagione piena di soddisfazioni all’ingresso nella categoria SM60.

Giuseppe UGOLINI (1961-SM55, Olimpia Amatori Rimini), dopo Orvieto ha collezionato un’altra doppietta 800+1500 metri, in due gare con un andamento abbastanza tattico. Questo l’ex-giocatore di pallamano ha esordito nell’atletica master nel 2012, guarda caso alla Finale del C.D.S. a Novara, dove finì i 1500mt. in un piazzamento anonimo. A distanza di cinque anni è diventato un protagonista.

La prova i 200 ostacoli è stata una tra le più vibranti di tutta la manifestazione. Paolo CITTERIO (1975-SM40, Daini Carate Brianza) è partito molto determinato per stabilire il nuovo record italiano della categoria e così è stato con il crono di 25”83 (vento +0,4) con cui ha battuto il suo 26”04 del 2015. Sulla sua scia la prestazione record SM50 è riuscita anche a Paolo LOMBARDI (1965-SM50, Virtus Castenedolo) che con 28”02 ha sopravanzato il 28”04 di Antonio D’ERRICO del 2016.
 

Nelle pedane dei salti il primatista mondiale M55 dell’alto Marco SEGATEL (1962-SM55, Olimpia Amatori Rimini) s’è espresso al “minimo sindacale” di 1,75 (1031 punti). Crescenzo MARCHETTI (1951-SM65, Atl. Biotekna Marcon) è tornato a vincere il triplo con 10,90 (1039 punti). Nella pedana del lungo ha dato spettacolo il pluricampione mondiale ed europeo Gianni BECATTI (1963-SM50, Olimpia Amatori Rimini) che all’ultimo salto ha centrato la misura di 6,46 (1069 punti), eguagliando così l’age-record mondiale di Stig BAECKLUND. Per il BECATTI l’anno prossimo l’obiettivo sarà proprio quello di battere il record mondiale M55 del finnico ora posto a 6,35.
 

Montecassiano ha anche ospitato il ritorno ad una manifestazione di campionato italiano di Carlo SONEGO (1972-SM45, Voltan Martellago), l’attuale primatista italiano assoluto del giavellotto, che qui ha vinto grazie ad un lancio di 53,84 (933 punti). Altra rentrée in un campionato master per Carmelo RADO (1933-SM80, Atletica Ambrosiana) vincitore nel martello con 36,97 (983 punti). Il primo posto sul podio del disco è toccato al romano-albanese Xhavit DERHEMI (1951-SM65, Liberatletica) con 43,63 (949 punti).

Passiamo al getto del peso, perché il risultato di Montecassiano ha reso più che mai plateale l’inadeguatezza delle Tabelle Fidal-2007. Il podio è stato tutto composto da atleti della categoria SM65, con:  vincitore Tarcisio VENTURI (1951, La Fratellanza 1874 Modena) a 12,28 (1005 punti),  poi Piergiorgio CURTOLO (1948, Atl. Biotekna Marcon) a 12,02 (989 punti) e  di seguito Antonio MAINO (1951, Virtus Castenedolo) a 11,78 (974 punti). Quarto nella classifica finale Giovanni TUBINI (1964-SM50, Olimpia Amatori Rimini) che con 14,99 ha stabilito il nuovo record italiano della sua categoria, pagato dalle tabelle con 968 punti. La ragione che ha prodotto questa distorsione macroscopica dei valori tecnici è nascosta nella costruzione adottata nelle Tabelle Fidal in cui partendo da 1299 punti per gli SM50 è presa la misura di 20,16 (quando il record mondo è di 18,63) mentre per gli SM65 è presa la misura di 15,70 (quando il record del mondo è di 16,66). Quindi in un caso la misura di riferimento è nettamente al di sopra del record mondiale, mentre per gli SM65 è abbastanza al di sotto. Per altro le Tabelle W.M.A. valide attualmente attribuiscono alla misura di 14,99 degli M50 948 punti, mentre per la misura di 12,28 degli M65 sono 892 i punti. Di questi presupposti anomali nelle Tabelle Fidal ne esistono tanti, anche nelle tabelle riguardanti altre specialità, che provocano disparità a volte importanti nei C.D.S. Quella della revisione delle Tabelle Master italiane è un problema sollevato ormai da numerosi anni, su cui praticamente tutti concordano, ma al momento rimasto nel limbo delle intenzioni.
 

I podi di tutte le gare
100mt.: 11”56 (1015) Walter COMPER (SM50-Castenedolo) – 11”75 (965) Alfonso DE FEO (Libertaletica) – 13”08 (926) Antonio ROSSI (SM65-Bastia)
200mt.: 23”88 (1051) Walter COMPER (SM50-Castenedolo) – 24”43 (983) Alfonso DE FEO (Libertaletica) – 23”79 (956) Andrea BENATTI (SM45-Toscana Atl.)
400mt.: 58”42 (939) Angelo MAURI (SM60-Road Runners) – 51”41 (917) Ivan MANCINELLI (SM40-Bastia) – 55”40 (904) Claudio FAUSTI (SM50-Castenedolo)
800mt.: 2’14”93 (861) Giuseppe UGOLINI (SM55-Olimpia) – 2’34”13 (860) Konrad GEISER (SM70-Meran) – 2’15”55 (848) Franco CALLIARI (SM55-Suedtirol)
1500mt.: 4’41”00 (915) Giuseppe UGOLINI (SM55-Olimpia) – 4’43”37 (892) Francesco PALMA (SM55-Vicentina) – 4’56”69 (881) Paolo GATTI (SM60-Daini)
5000mt.: 16’49”57 (841) Andrea SCARPA (SM50-Biotekna) – 17’33”43 (840) Giorgio CENTOFANTE (SM55-Brenta) – 17’01”38 (812) Severino PANDUCCIO (SM50-Amsicora)
200 Ost.: 25”83 (Rec. Ita.) (933) Paolo CITTERIO (SM40-Daini) – 28”02 (Rec. Ita.) (906) Paolo LOMBARDI (SM50-Castenedolo) – 28”45 (870) Renzo ROMANO (SM50-Pistoia)
ALTO: 1,75 (1031) Marco SEGATEL (SM55-Olimpia) – 1,69 (972) Marco MASTROLORENZI (SM55-Romatletica) – 1,57 (951) Hubert INDRA (SM60-Suedtirol)
LUNGO: 6,46 (1069) Gianni BECATTI (SM55-Olimpia) – 5,60 (962) Alberto PAPA (SM55-Castenedolo) – 4,40 (950) Arrigo GHI (SM70-Fratellanza)
TRIPLO: 10,90 (1039) Crescenzo MARCHETTI (SM65-Biotekna) – 9,54 (961) Arrigo GHI (SM70-Fratellanza) – 10,28 (818) Giulio OMEDE’ (SM60-Asti)
PESO: 12,28 (1005) Tarcisio VENTURI (SM65-Fratellanza) – 12,02 (989) Piergiorgio CURTOLO (SM65-Biotekna) – 11,78 (974) Antonio MAINO (SM65-Castenedolo)
DISCO: 43,63 (949) Xhavit DERHEMI (SM65-Liberatletica) – 40,75 (896) Calogero SCORDINO (SM65-La Punta) – 40,27 (886) Antonio MAINO (SM65-Castenedolo)
MART.: 36,97 (983) Carmelo RADO (SM80-Ambrosiana) – 49.72 (893) Adriano RODRIGO (SM45-Genova) – 46,54 (851) Enrico BELLIN (SM45-Biotekna)
GIAV.: 53,84 (933) Carlo SONEGO (SM45-Voltan) – 49,76 (900) Federico BATTISTUTTA (SM50-Santamonica) – 36,70 (858) Tarcisio VENTURI (SM65-Fratellanza)
4x100: 50”37 (905) ATHLON BASTIA (SM60) – 50”42 (903) OLIMPIA RIMINI (SM60) – 47”49 (985) ATL. VICENTINA (SM50)
4x400: 3’44”56 (895) VIRTUS CASTENEDOLO – 4’01”59 (828) OLIMPIA RIMINI (SM55) – 3’53”24 (812) LIBERATLETICA (SM50)
 

Classifica Maschile FINALE C.D.S. MASTER 2017
1° - 1269,5 ATL. VIRTUS CASTENEDOLO
2° - 1257,0 OLIMPIA AMATORI RIMINI                
3° - 1225,0 ATHLON BASTIA                                   
4° - 1217,5 ATL.BIOTEKNA MARCON                    
5° - 1211,0 LIBERATLETICA                                   
6° - 1204,5 LA FRATELLANZA 1874 MO               
7° - 1199,5 ATL. VICENTINA                                    
8° - 1179,0 SUEDTIROL TEAM CLUB                     
9° - 1171,5 ATL. AMBROSIANA                              
10° - 1170,5 ROMATLETICA                                   
11° - 1161,5 ROAD RUNNERS CLUB MILANO         
12° - 1138,5 ASSI GIGLIO ROSSO FIRENZE           
13° - 1134,5 DIL. PUNTESE S.G LA PUNTA            
14° - 1129,5 DAINI CARATE BRIANZA                   
15° - 1129,0 S G AMSICORA                                   
16° - 1109,5 VOLTAN MARTELLAGO                      
17° - 1106,0 VIRTUS ESTE                                      
18° - 1101,0 TOSCANA ATLETICA FUTURA FI       
19° - 1087,0 ATL. SANTAMONICA MISANO             
20° - 1082,5 ATL. RIVIERA DEL BRENTA              
21° - 1077,0 C.U.S. GENOVA                                   
22° - 1076,5 VITTORIO ALFIERI ASTI                    
23° - 1073,0 ATLETICA PISTOIA                           
24° - 1032,5 SPORTCLUB MERANO