Il meteo più difficile dell’inverno ha fatto da cornice al 36° Campionato di Corsa Campestre Master, disputato a Lucca lo scorso fine-settimana, con la neve Cros Lucca2018 1che ha rallentato ed impedito in alcuni casi gli spostamenti  degli atleti dal nord; più pioggia e fango abbondanti sul posto nel giorno della gara. Inoltre il regolamento FIDAL più infelice degli ultimi anni ha fatto da cornice a questa manifestazione, che nella stessa giornata del Campionato Individuale ha previsto, come di consueto, il Campionato di Società Master. L’inizio della manifestazione e tutte le partenze delle varie serie sono state posticipate di un’ora, per consentire ai ritardatari in viaggio la mattina di sabato di arrivare a Lucca.  Rispetto agli oltre 1200 iscritti sono stati 888 gli atleti arrivati al traguardo (273 donne, 615 uomini). Ricordiamo che la partecipazione più alta nell’ultimo decennio resta quella del 2015 a Torino con un totale di 1.379 partenti effettivi. Guardando un poco più in dettaglio la partecipazione nelle varie categorie s’è notato che oltre la metà dei partecipanti maschili sono stati concentrati nelle categorie SM40-45-50 (rispettivamente 96, 101 e 113). Tra le donne invece, rispetto al passato, c’è stata una crescita di atlete partecipanti nelle categorie SF55-60-65.
L’organizzazione curata dall’ATLETICA VIRTUS LUCCA, vista l’eccezionalità delle condizioni meteo, tutto sommato ha retto bene. I giudici e i volontari sono rimasti sotto la pioggia dalle nove di mattina per più di sei ore. L’ampia struttura coperta e gli spogliatoi del Campo d’Atletica “Martini” sono stati fondamentali per assicurare il normale svolgimento dell’evento, per il lavoro della segreteria, per il ritrovo, le premiazioni e la ristorazione. Il percorso era disegnato con un giro di 2 km nello scenario pittoresco degli spalti delle mura di Lucca, attorno al bastione San Donato; su di un’area verde segnata da fossi, canaletti e gradoni. Nei fatti s’è dimostrato un circuito assai impegnativo da ripetere tre volte per gli atleti under-60 (6 km.), due volte per gli over-60 e le donne under-60 (4 km.), ed una volta con variante per le donne over-60 (3 km.).

Nella battaglia degli scudetti per società questo è diventato l’anno d’oro dell’ATLETICA PARATICO che s’è aggiudicata sia quello maschile che quello femminile; in entrambe i casi prevalendo di qualche incollatura sulla CAMBIASO RISSO RUNNIG TEAM di Genova: tra gli uomini per 1131 a 1105 punti; tra le donne per 859 a 831 punti. Lo scorso anno la società bresciana era stata 4° tra gli uomini e 3° tra le donne; e Cros Lucca2018 2quindi nel 2018 il suo progresso è stato a dir poco notevole; forse anche favorito dai nuovi regolamenti. Punto di forza dell’ATLETICA PARATICO sono stati i tanti iscritti, avendo conquistato solo una vittoria individuale con Franco TORRESANI nella categoria SM55. Al via la società ha schierato ben 42 atleti e 24 atlete, nell’insieme capaci di capitalizzare i punti utili alle due vittorie di squadra. La società genovese della CAMBIASO RISSO invece nel 2017 aveva conquistato lo scudetto maschile e quindi ha dovuto passare lo scettro ai bresciani. A Lucca la terza piazza nella classifica maschile l’ha occupata la locale società dell’ORECCHIELLA GARFAGNANA (1043 punti). Terza società femminile è stata l’ATLETICA 85 FAENZA, per molti anni società master leader del cross e della strada femminile in Italia.
Sono state disputate complessivamente 8 serie a partire dalla tarda mattinata vinte nell’ordine: sui 3 km. delle SF60e+ dalla fiorentina Antonella SASSI (SF60, G.S. Il Fiorino) in 13’42”; sui 4 km. delle SF50-55 da Enrica CARRARA (SF50, Atl. Lumezzane) in 15’59”; sui 4 km. delle SF35-40-45 dall’ex azzurra  Emma QUAGLIA (SF35, Cambiaso Risso) in 15’34”; sui 4 km. degli SM60e+ dal torinese Ruggiero DIAFERIO (SM60, Team Marathon) in 15’57”; sui 6 km. degli SM55 da Franco TORRESANI (Atl. Paratico) in 23’59”; sui 6 km. degli SM50 dall’eccezionale Luca GUATTERI (Malignani Libertas Udine) in 22’24” (avrebbe vinto anche tra gli SM45!!), da solo sempre in testa alla gara, lasciando alle spalle un personaggio come Valerio BRIGNONE; sui 6 km. SM45 dall’italo-burundiano Joachim NSHIMIRIMNA (SM45, Casone Noceto) in 22’32”; sui 6 km. degli SM35-40 da Antonello LANDI (SM40, Atl. Potenza Picena) in 21’17”.
Rispetto al 2017 hanno bissato il titolo: Antonello LANDI (SM40), Emma QUAGLIA (SF35) ed Enrica CARRARA (SF50). Invece sono stati capaci di fare il bis del titolo master 3000 indoor della settimana prima ad Ancona più il titolo del cross a Lucca i tre friulani Francesco NADALUTTI (SM35), Luca GUATTERI (SM50) e Jole SELLAN (SF75) ed il cuneese Elio RUBIS (SM70) .
Mentre i titoli individuali sono stati distribuiti in prevalenza al Centro-Nord del Paese, le società che hanno partecipano più numerose sono provenute solo da poche regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Sardegna e Puglia. In particolare, ricordiamo che con il nuovo regolamento 2018 il numero dei punteggi da conteggiare per la classifica di società è aumentato: rispettivamente 14 (erano 10 fino al 2017) per gli uomini; per le donne 10 (erano 8). Con il risultato profondamente sconfortante che a Lucca solo 9 società maschili (in rappresentanza di Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Puglia, Campania e Toscana) sono state in grado di raggiungere in pieno il nuovo obiettivo; e appena 8 quelle femminili (da  Lombardia,  Liguria, Emilia Romagna e Toscana). C’è da chiedersi se questo effetto di radicalizzazione regionale del C.D.S. di Cross sia e quanto negativo. Se il fine ultimo della Federazione è realmente il coinvolgimento delle società ed il raggiungimento della  maggiore partecipazione alle manifestazioni, non crediamo sia questa  la strada da percorrere. Il regolamento dovrebbe tener conto della realtà e dovrebbe essere frutto di un attento dialogo tra Federazione e tutti i soggetti societari che negli anni hanno dato vita a questi campionati. I nuovi regolamenti “Non Stadia”  sembrano invece calati dall’alto, non si comprende con quale necessità e finalità.
Altra nota dolente, di certo da rivedere: la scelta delle date delle varie rassegne nazionali per gli over35 riteniamo debba meritare maggiore attenzione. Com’è pensabile che una società sportiva  organizzi  trasferte di gruppo per  tre  fine-settimana consecutivi?! Quest’anno invece, nel giro di 15 giorni tra febbraio e marzo, sono stati programmati per i master: Campionati Indoor (Ancona), Campionati di Cross (Lucca) e Campionati di Staffetta Cross (Gubbio). Se per il meteo non possiamo far nulla, per il resto siamo pronti a suggerire indicazioni e proposte migliorative per il prossimo anno.


SM35 (56) Km.6
1° Francesco NADALUTTI (Atl. Malignani Lib. Udine) 22’00”
2° Luca BENINI (Atl. Avis Castel S. Pietro) 22’28”
3° Jacopo MANTOVANI (CSI Sasso Marconi) 22’28”
F.c. Jean Baptiste SIMUKEKA (Orecchiella Garfagnana) 21’23”
SM40 (96) Km.6
1° Antonello LANDI (Atl. Potenza Picena) 21’17”
2° Massimo GALLINO (Atl. Roata Chiusani) 22’10”
3° Graziano ZUGNONI (G.P. Santi Nuova Olonio) 22’30”
SM45 (101) Km.6
1° Joachim NSHIMIRIMANA (Atl. Casone Noceto) 22’32”
2° Diego PAPOCCIA (Runners Team Colleferro) 22’35”
3° Fabio CALDIROLI (Corradini Excelsior) 22’41”
SM50 (113) Km.6
1° Luca GUATTIERI (Atl. Malignani Li. Udine) 22’24”
2° Valerio BRIGNONE (Cambiaso Risso Running Team) 22’40”
3° Francesco TURANO (Cosenza K2) 22’53”
SM55 (76) Km.6
1° Franco TORRESANI (Atl. Paratico) 23’59”
2° Michele CONTI (Pol. Zola Sez. Atletica) 24’01”
3° Maurizio LEONARDI (Pol. Giudicarie Esteriori) 24’02”
SM60 (80) Km.4
1° Ruggero DIAFERIO (Team Marathon To) 15’57”
2° Pasquale DE MARTINO (Cambiaso Risso Running Team) 16’10”
3° Rossano ALTINI (Atl. Avis Castel S. Pietro) 16’13”
SM65 (55) Km.4
1° Adolfo ACCALAI (Atl. Avis Castel S. Pietro) 16’21”
2° Adriano MONTINI (Atl Di Marco Sport) 16’30”
3° Maurizio MARCHETTI (Gr. Pod. Avis Taglio di Po’) 16’35”
SM70 (26) Km.4
1° Elio RUBIS (A.S.D. Dragonero) 17’28”
2° Antonio TRABUCCO (Romatletica) 17’53”
3° Luciano FARAGUNA (Atl. Paratico) 18’16”
SM75 (12) Km.4
1° Aldo BORGHESI (Road Runners Club Milano) 20’29”
2° Ennio BODEI (U.S. Serle) 20’46”
3° Enzo CAPUZZO (G.P. Avis Pavia) 20’58”
SM80 (10) Km.4
1° Emilio GIRIBON (G.P. Parco Alpi Apuane) 19’48”
2° Bruno BAGGIA (Atl. Valli di Non e Sole) 22’43”
3° Oscar IACOBONI (Euroatletica 2002) 24’20”
SM81 (01) Km.4
1° Andrea CORVETTI (Amatori Masters Novara) 29’01”
 

SF35 (29) Km.4
1° Emma QUAGLIA (Cambiaso Risso Running Team) 15’34”
2° Elisa PALAMARA (Acsi campidoglio Palatino) 16’43”
3° Silvia LAGHI (Atletica 85 Faenza) 16’45”
SF40 (50) Km.4
1° Hodan MOHAMED-MAHAMUD (G.S. Il Fiorino Fi) 15’48”
2° Erika BAGATIN (Maratonina Udinese) 15’53”
3° Elektra BONVECCHIO (Atletica Trento) 16’07”
SF45 (48) Km.4
1° Simona PRUNEA (G.S. Orecchilla Garfagnana) 16’17”
2° Patrizia TISI (Atl. Paratico) 16’20”
3° Stefania AGNESE (Cambiaso Risso Running Team) 16’30”
SF50 (46) Km.4
1° Enrica CARRARA (Atl. di Lumezzane) 15’59”
2° Emanuela MASSA (Cambiaso Risso Running Team) 16’08”
3° Nives CAROBBIO (Atl. Paratico) 16’20”
SF55 (48) Km.4
1° Alessandra SILVESTRINI (Podistica Eretum) 17’23”
2° Luisa PARETO (CUS Genova) 17’38”
3° Graziella VENEZIA (Pam Mondovì-Chiusa Pesio) 17’39”
SF60 (22) Km.3
1° Antonella SASSI (G.S: Il Fiorino Fi) 13’42”
2° Silvia BOOGNESI (Cambiaso Risso Running Team) 14’24”
3° Iole RONCHI (Atl. di Lumezzane) 14’28”
SF65 (20) Km.3
1° Paola D’ORAZIO (Romatletica) 14’40”
2° Ivana DALL’ARMI (Atletica Aviano) 15’23”
3° Luigina SALVAGNO (G.S. Quantin Bl) 15’28”
SF70 (11) Km.3
1° Nadia SPEZZATI (G.P.A. Lughesina) 15’59”
2° Valentina BOTTARELLI (Atl. di Lumezzane) 17’51”
3° M. Grazia DE COLLE (G.S. Quantin Bl) 18’05”
SF75 (03) Km.3
1° Jole SELLAN (Atletica Aviano) 19’44”
2° Erminia FUREGON (Atletica Aviano) 20’58”
3° Marta BILLI (Atletica 85 Faenza) 26’35”
SF80 (01) Km.3
1° M. Cristina FRAGIACOMO (Atletica Aviano) 22’52”
 

CLASSIFICA di SOCIETA’ MASCHILE
1° - 1131p ATL. PARATICO (14)
2° - 1105p CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM GE (14)
3° - 1043p ORECCHIELLA GARFAGNANA (14)
4° - 1029p G.P. PARCO ALPI APUANE (14)
5° - 1020p ATL. AVIS CASTEL S.PIETRO (14)
6° - 954p MONTEDORO NOCI (14)
7° - 932p ATL. DI LUMEZZANE (13)
8° - 908p A.R.L. DYNAMYK FITNESS (14)
9° - 825p. ISAURA VALLE DELL'IRNO (14)
10° - 759p ATLETICA TOMMASO ASSI TRANI (13)
11° - 548p LA GALLA PONTEDERA ATL. (10)
12° - 543p BORGARETTO 75 (14) 

CLASSIFICA di SOCIETA’ FEMMINILE
1° - 859p ATL. PARATICO (10)
2° - 831p CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM (10)
3° - 824p ATLETICA 85 FAENZA (10)
4° - 816p ATL. DI LUMEZZANE C.S.P. (10)
5° - 786p G.S. ORECCHIELLA GARFAGNANA (10)
6° - 746p LA GALLA PONTEDERA ATL. (10)
7° - 739p ROAD RUNNERS CLUB MILANO (10)
8° - 638p G.P.A. LUGHESINA (10)
9° - 575p ACQUADELA BOLOGNA (8)
10° - 464p ATL EDOARDO SANNA ELMAS (7)

Atletica Paratico