TORINO 2009 – EUROINDOOR – GIORNO 1 – 400 UOMINI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

400 UOMINI

1° Turno

Passaggio automatico in semifinale soltanto per i primi due di ogni batteria. La prima va allo svedese Wissman (46.49), uno dei migliori specialisti europei: è il vicecampione mondiale indoor ed è stato finalista a Osaka e Pechino. Secondo l'austriaco Clemens Zeller (46.61), in piena crescita ("Ho pensato un paio di volte a superare Wissman, ma poi ho lasciato perdere"). Terzo il polacco Klimczak e quarto il finlandese Hongisto: primato personale per il campione europeo under 23 sui 200 metri.
Nella seconda batteria, Matteo Galvan parte molto forte (21.81 il passaggio intermedio) e prende nettamente il comando, poi controlla nel finale. Vince in 47.18, per un centesimo sul britannico Leavey, che precede il francese Decimus. Il vicentino è soddisfatto: "Ero in sesta corsia, senza riferimenti, quindi era importante andare in testa. Poi nell'ultimo rettilineo, non ho fatto troppa fatica. Oggi la semifinale sarà come una finale, per me".
Il romeno Vieru si aggiudica la terza batteria in 46.99 davanti al britannico Buck, mentre nella quarta si disimpegna bene il campione uscente Gillick (47.10), a regolare il francese Fonsat.
Claudio Licciardello è il protagonista atteso della quinta e ultima batteria. Parte anche lui in sesta corsia, non troppo forte per poi accelerare al momento di andare alla corda. Veloce il passaggio di metà gara (21.87), poi guadagna un largo vantaggio sugli inseguitori e si rilassa nel rettilineo conclusivo, fino a farsi superare dal polacco Ciepiela. Per entrambi 46.72 e qualificazione immediata, c'è solo da sperare che il secondo posto non dia in sorte al siciliano una corsia sfavorevole nella semifinale. "Ho controllato con tranquillità, pensando anche a risparmiarmi in vista di una semifinale che vale tanto". Passaggio del turno, grazie al recupero dei tempi, anche per il francese Decimus e il polacco Klimczak.
 

 

Semifinali

Concitata prima semifinale: prima inciampa il polacco Klimczak, poi Wissman prende il comando davanti a Vieru, Gillick è in terza posizione e prova a superare il romeno all'ultima curva, lo urta e perde l'equilibrio. L'irlandese cade, lasciando via libera agli avversari. Vince Wissman in 46.38, su Vieru (46.61) e si qualifica anche il britannico Buck (46.76).
Claudio Licciardello s'impone nella seconda semifinale e anche il ventenne Galvan conquista un posto in finale. Parte forte il siciliano di Giarre, 21.82 a metà gara davanti all'austriaco Zeller, quando Galvan accelera per andare in terza posizione. Licciardello rallenta al termine della prova, chiusa in 46.31. Zeller è secondo (46.84), poi l'altro azzurro in 47.45. "Ho spinto fino ai 300 metri", ha detto Claudio, "comunque ho nelle gambe il record italiano. Domani sarà una lotta, mi dispiace molto che non ci sia Gillick, l'Europeo ha perso un protagonista. Wissman partirà forte e io cercherò di seguirlo. E occhio alla staffetta di domenica, dove ci battiamo per vincere una medaglia".
E' grande anche la soddisfazione di Matteo Galvan"Il tempo non è granché, ma contava il piazzamento e io ho centrato il mio obiettivo. Ora in finale penserò a divertirmi".

 

 

TORNA ALLA NEWS PRINCIPALE DEL GIORNO 1 

LEGGI I RISULTATI DI QUESTA GARA IN TEMPO REALE SUL SITO EAA

fonte: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *