TORINO 2009 – EUROINDOOR – GIORNO 1 – PENTATHLON DONNE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

PENTATHLON DONNE

60 ostacoli

I 60 ostacoli del pentathlon aprono l'Euroindoor di Torino, all'interno di un Oval tirato a lucido. Le tribune presentano ovviamente ampi spazi vuoti, ma anche un buon gruppo di spettatori festanti, pronti a fare il tifo.
La russa Anna Bogdanova, favorita della gara e bronzo mondiale l'anno scorso, stabilisce il miglior tempo della mattinata con il primato personale di 8.19, davanti alla ceca Rosolova-Scerbova e all'olandese Wisse. Quinto posto nella sua serie per l'azzurra Francesca Doveri, pisana di Capannoli allenata da Riccardo Calcini. 8.43 il suo tempo: "Peccato, speravo di far meglio, ho preso diversi ostacoli. Un po' di tensione è inevitabile, in un'occasione del genere". Caduta la giovane lettone Grabuste, campionessa europea juniores in carica.
Nella seconda serie, vince nettamente l'altra russa Olga Kurban con 8.31, che quindi è seconda nella classifica provvisoria del pentathlon.

La gara di salto in alto di Francesca Doveri si ferma a 1.71, poi tre nulli a 1.74, mentre in molte ritoccano il personale: Bogdanova e Zemaityte a 1.86, poi 1.83 per l'olandese Keizer e 1.80 dell'estone Kand.

Nel peso, 12.24 per l'azzurra, non troppo lontana dal suo record di 12.39. Il lancio più lungo è dell'olandese Keizer, 15.46 migliorando il personal best, così come Bogdanova (14.83), Schulz (14.43) e Zemaityte (14.39). Nella classifica dopo tre prove, saldamente al comando la Bogdanova con 2990 punti, davanti a Keizer e alla lituana Zemaityte.
 
Il salto in lungo è uno dei punti di forza di Francesca Doveri: per lei subito 6.24, subito dietro alla ceca Rosolova-Scerbova (6.27) che è stata campionessa mondiale juniores della specialità a Grosseto nel 2004. All'ultimo turno, miglior misura della francese Antoinette Nana Djimou, 6.44 e primato personale, seguita dalla leader Bogdanova (6.39), che ha un largo vantaggio in classifica sull'olandese Keizer (3962 contro 3802). La francese ha scavalcato la lituana Zemaityte nella lotta per il bronzo. Decima l'azzurra Doveri con 3500 punti.

Dopo l'ultima prova degli 800, il titolo europeo va dunque alla russa Anna Bogdanova, 4761 punti. Seconda Jolanda Keizer (4644), bronzo alla transalpina Nana Djimou (4618). Francesca Doveri realizza il personale sugli 800 ed è nona nella classifica finale, 4384 punti, mancando di soli 39 punti il suo fresco primato italiano: "Ho perso un po' di punti qua e là, alla fine ho chiuso bene, ma anche nel lungo potevo far meglio, ho staccato troppo lontano. Comunque è stata un'esperienza importante, che mi servirà in futuro".

 

TORNA ALLA NEWS PRINCIPALE DEL GIORNO 1

  LEGGI I RISULTATI IN TEMPO REALE SUL SITO EAA

fonte: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *