CINQUE MEDAGLIE PER L’ITALIA NELLA PRIMA GIORNATA DEI CAMPIONATI MONDIALI MILITARI DI SOFIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Due medaglie d’argento e tre di bronzo è il bilancio degli azzurri nella prima giornata dei 43i Campionati Mondiali Militari di atletica leggera in svolgimento al “Vassil Levski National Stadium” di Sofia.

Le prime due, un argento e un bronzo, sono arrivate dalla pedana del martello con Marco Lingua e Nicola Vizzoni. I due finanzieri hanno confermato la loro buona condizione lanciando rispettivamente a 78.80 e 78.06, alle spalle del bielorusso Pavel Kryvitski primo con 78.98. Terzo posto anche per un altro finanziere, il discobolo Giovanni Faloci che ha chiuso la sua gara con 61.77. Un altro bronzo è arrivato grazie all’aviere Emanuele Di Gregorio nei 100 metri chiusi in 10”32, gara vinta da Samuel Francis del Qatar in 10”23 davanti all’austriaco Ryen Moseley (10”30). Squalificato invece per doppia falsa partenza l’atleta delle Fiamme Gialle Fabio Cerutti, dopo il 10”23, seppur ventoso (2,1 m/s), corso in semifinale. Nei 100 femminili Aurora Salvagno si è piazzata quarta con 11”65. Quinto posto invece per Michele Boni nel triplo maschile con 16.04. A chiusura della giornata è arrivata l’ultima medaglia per l’Italia grazie al secondo posto del carabiniere Benedetta Ceccarelli nei 400 m ad ostacoli corsi in 57”67.

fonte: Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *