IL RECORD DELL’ASTA DI NUOVO A DRAGILA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

A Boston, nell'ultima giornata dei Campionati Indoor USA, Stacy Dragila è tornata ad essere la donna da battere sia la chiuso che all'aperto. Domenica la Dragila ha saltato sopra i 4.78m riprendendosi il record indoor che le era stato tolto dalla russa Svetlana Feofanova.

Dragila, il cui record outdoor è di 4.81m, aveva visto il suo record di 4.70m (21 Febbraio 2001) infranto ben sette volte dalla Feofanova nelle due stagioni 2002 e 2003, l'ultima volta con un salto di 4.77m a Birmingham il 21 Febbraio 2003. Questa è la terza volta che Dragila migliora il record americano nella stagione 2003: aveva saltato 4.71m a Boston il 1 Febbraio e poi 4.72m a New York il 7 Febbraio.

Anche Regina Jacobs si è resa protagonista dei Campionati americani completando domenica la doppietta 1500m-3000m. Sabato aveva vinto i 1500m, e domenica era tornata in pista per vincere i 3000m con un tempo di 8:52.57.
Nei 200m femminili si è assistito ad un record di scuola superiore, un primato di un certo valore negli USA, con Allyson Felix che ha fatto segnare 23.14, concludendo la gara al secondo posto. Nelle batterie di qualificazione era andata molto vicino al record che era di Sanya Richards (2002), e nella finale lo ha definitivamente cancellato.

Kevin Toth ha vinto la gara di lancio del peso con un imponente 21.30m, andando a battere John Godina (20.86m) e Adam Nelson (20.63m).
Miguel Pate ha vinto il salto in lungo difendendo il suo titolo con una distanza di 8.25m, mentre Dwight Phillips ha saltato 8.21m (secondo) e Savante Stringfellow 8.03m (terzo).

Tisha Waller si è guadagnata il suo sesto titolo nazionale nel salto in alto all'altezza di 1.97m, là dove Acuff non è potuta arrivare (seconda con 1.94m). La gara maschile è stata vinta da Charles Austin che ha passato l'asta posta a 2.30m da terra.

RISULTATI MASCHILI

200m:
1. John Capel 20.69;
2. Shawn Crawford 20.77;
3. Bob Williams 20.85

800m:
1. David Krummenacker 1:50.59;
2. Khadevis Robinson 1:50.69;
3. Bryan Woodward 1:51.60

3000m:
1. Jonathon Riley 7:49.79;
2. Bolota Asmerom 7:51.85;
3. Dan Wilson 7:55.08

5000m di marcia:
1. Tim Seaman 19:21.56;
2. John Nunn 19:26.43;
3. Curt Clausen 20:38.34

Salto in lungo:
1. Miguel Pate 8.25m;
2. Dwight Phillips 8.21m;
3. Savante Stringfellow 8.03m

Salto in alto:
1. Charles Austin 2.30m;
2. Tora Harris 2.30m;
3. Charles Clinger 2.30m.

Lancio del peso:
1. Kevin Toth 21.30m;
2. John Godina 20.86m;
3. Adam Nelson 20.63m.

RISULTATI FEMMINILI

200m:
1. Michelle Collins 22.84;
2. Allyson Felix 23.14;
3. Kelli White 23.21

800m:
1. Nicole Teter 2:00.09;
2. Sasha Spencer 2:03.20;
3. Chantee Earl 2:05.13.

3000m:
1. Regina Jacobs 8:52.57;
2. Shayne Culpepper 8:56.26;
3. Amy Rudolph 8:57.44

Salto in lungo:
1. Kiamesha Otey 6.33m;
2. Adrien Sawyer 6.23m;
3. Pam Simpson 6.21m

Salto in alto:
1. Tisha Waller 1.97m;
2. Amy Acuff 1.94m;
3. Ifoma Jones 1.91m

Lancio del peso:
1. Kristin Heaston 18.03m;
2. Seilala Sua 17.83m;
3. Laura Gerraughty 17.50m

Salto con l'asta:
1. Stacy Dragila 4.78m Record del Mondo;
2. Kellie Suttle 4.35m;
3. Melissa Mueller 4.30m.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *