PERRONE RISCATTA L’ITALIA DELLA MARCIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Sabato, a Rio Maior, 100km da Lisbona, si è disputata la seconda prova del Challenge di Marcia e sono stati Aigars Fadejevs (1:21:18) ed Elisabetta Perrone (1:30:35) a vincere rispettivamente la gara maschile e quella femminile sulla distanza di 20km. Ad ostacolarli non solo gli avversari, ma anche le temperature insolitamente calde, e un tracciato difficile, pieno di salite e discese.

Fadejevs, medaglia d'argento a Sydney nella 50km, ha preparato la volata finale fino agli ultimi 5km, dove ha abbandonato il suo atteggiamento guardingo tenuto fino a quel momento, ed ha controllato la gara fino alla fine. Quella di sabato è stata la quarta vittoria di Fadejevs in quattro volte che ha partecipato a questo appuntamento annuale di marcia a Rio Maior. Lo spagnolo Juan Molina è giunto secondo circa 40 secondi alle sue spalle (1:21:57), mentre il portoghese Joao Vieira è arrivato terzo (1:23:18).

Poi è stata la volta della gara femminile dove Elisabetta ha dato seguito all'argento olimpico del 1996 nei 10km e al bronzo mondiale del 2002 nella 20km, con una splendida vittoria nella 20km. La Perrone ha guidato la gara sin dalle sue fasi iniziali, tuttavia nell'ultima parte ha dovuto affrontare l'attacco della rumena Norica Cimpean, poi costretta ad accontentarsi di un secondo posto con 1:30:59.

Il Challenge di Marcia organizzato dalla IAAF si compone di sei gare, disputate in tre continenti: una in America (Tijuana), una in Asia (Shanghai) e tre in Europa (Rio Maior, La Coruna e San Giovanni), con l'ultima prova che saranno i Campionati del Mondo a Parigi in Agosto.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *