PROVE MULTIPLE, ARRIVA IL MULTISTARS

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Trenta decatleti e ventotto eptatleti da ventidue nazione saranno i protagonisti della sedicesima edizione del Meeting Multistars di Prove Multiple allo stadio Tre Stelle di Desenzano del Garda, che si terrà il 10 e 11 maggio. Questa varrà come prima prova del Challenge Mondiale di Prove Multiple organizzato dalla IAAF per l'anno 2003.

Il finlandese ventiduenne Jaakko Ojaniemi, vincitore l'anno scorso con 8092 punti e quinto ai Campionati Europei a Monaco (8192 – miglior prestazione personale), anche quest'anno è l'atleta favorito per quanto riguarda il decathlon. L'atleta finlandese, che ha anche vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali Junior nel 1998, l'anno scorso ha vinto a Desenzano con i seguenti risultati: 10.71 – 7.48 – 15.97 – 2.03 – 49.77 / 14.84 – 43.55 – 4.50 – 66.24 – 5:04.78.

Due degli sfidanti di Ojaniemi rappresentano la Repubblica Ceca. Jiri Ryba ha vinto il Multistars nel 2000 con un personale di 8339 punti, che ha incluso un salto con l'asta di 5.20m, un lancio di giavellotto a 61.55m e un ottimo 4:12.14 nei 1500m. Ryba può contare sull'appoggio del connzionale Jan Podebradski che ha un personale di 8314 realizzato nel 1998.
L'Estonia, un paese dove le prove multiple sono quasi una religione soprattutto dopo che Erki Nool ha vinto le Olimpiadi a Sydney, sarà rappresentata da Indrek Kaseorg, che ha un personale di 8179 risalente al 1998. Lo statunitense Paul Terek (8041 di personale, fatto l'anno scorso) e il francese Pierre-Alexander Vial (8070 di personale, fatto nel 1997) sono altri due atleti che prenderanno parte al meeting ad avere una miglior prestazione personale superiore ad 8000 punti.

L'Italia si vedrà rappresentata da Paolo Casarsa, terzo al Multistars l'anno scorso con il suo personale di 7918 punti e decimo agli Europei di Monaco con 7807, e da Marzio Viti, tredicesimo a Monaco con 7632. Casarsa viene dal settore dei lanci, ed ha lanciato il giavellotto a 67.06m da junior, ed è passato alle prove multiple dopo un infortunio; oggi ha sicuramente le potnzialità di raggiungere gli 8000 punti.

Italiana è anche la favorita dell'eptathlon femminile, Gertud Bacher, che si è piazzata nona ai Campionati del Mondo di Edmonton nel 2001 con 6010 punti, ed ha una miglior prestazione di 6185 fatta nel 1999. L'italiana è una delle migliori ottocentiste tra le atlete delle prove multiple, con un personale di 2:08.09 nell'ultima gara del programma di due giornate previto dall'eptathlon.
A frontggiarla ci saranno la ceca Michaela Hejnova, settima agli Europei a Monaco con 6032 punti, la finlandese Tiia Hautala, quinta ai Mondiali di Siviglia nel 1999 con 6369, e la cubana Magays Garcia (6352 punti nel 1996).
Tra le più illustri vincitrici dell'eptathlon a Desenzano negli anni passati ci sono la rumena Liliana Nastase (medaglia d'argento mondiale nel 1991 e tre volte vincitrice a Desenzano, nel '90, '91 e '92) e Svetlana Kazanina del Kazakistan, che ha vinto nel 2000 e nel 2001. La bulgara Svetlana Dimitrova ha vinto nel 1993 con un ottimo punteggio di 6470 ed è stata anche una delle migliori nei 100m ad ostacoli dove ha conquistato due titoli europei, ad Helsinki (1994) e a Budapest (1998), e un argento ai Campionati del Mondo di Atene nel 1997.

Tra gli illustri vincitori maschili troviamo invece Robert Zmelik, che ha vinto a Desenzano nel 1991 e nel 1992, solo tre mesi prima di andare a vincere le Olimpiadi di Barcellona. Poi Zmelik ha vinto di nuovo la competizione nel 1996.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *