FIRENZE ASPETTA LA COPPA EUROPA SPAR 2003

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ad un mese dal suo svolgimento, è stata presentata ieri mattina a Roma la 24° edizione della Coppa Europa SPAR di atletica leggera, in programma il 21 e 22 giugno nel nuovo stadio “Luigi Ridolfi” di Firenze. Le otto migliori formazioni maschili e femminili del vecchio continente si disputeranno l'ambito Trofeo, idealmente intitolato al suo ideatore, Bruno Zauli.

Numerose stelle di prima grandezza dell'atletica mondiale si ritroveranno in Italia per gareggiare con la maglia delle rispettive nazionali. Tra loro, quasi certamente, le russe Svetlana Feofanova (asta) e Tatiana Kotova, i greci Ekaterini Thanou (100m) e Kostadinos Kederis (100 e 200), nonche' i britannici Dwain Chambers (100m) e Jonathan Edwards (salto triplo). La manifestazione segnerà il ritorno in azzurro di Fiona May.

La nascita del nuovo stadio fiorentino – che sarà dedicato alla memoria di Luigi Ridolfi, presidente della FIDAL negli anni '30 e benemerito dello sport cittadino – è una delle principali chiavi di lettura della manifestazione. La struttura, che è in via di ultimazione (verrà consegnata al Comune il 16 giugno, e inaugurata da Sebastian Coe e Fiona May il sabato successivo) si trova a Campo di Marte, accanto allo Stadio Franchi, ed è sorto sulle ceneri del vecchio campo militare. La capienza complessiva sarà di circa 8000 posti, e la struttura, nella quale risalta la splendida figura della copertura in legno lamellare, è stata già definita un gioiello architettonico.

“E' davvero uno stadio straordinario – ha detto l'assessore allo sport del comune di Firenze Eugenio Giani – che oltre ad ospitare importanti competizioni nazionali ed internazionali, consentirà ai nostri migliori atleti di avere un punto di riferimento per allenarsi per tutto l'anno, grazie alla modernissima struttura al coperto collegata. E grazie alla foresteria del vicino centro tecnico del calcio di Coverciano, Firenze si propone anche come punto di preparazione delle squdre nazionali”. Giani ha poi anticipato che a Firenze, grazie al nuovo stadio, rinascerà anche il meeting internazionale, che non si tiene nel capoluogo toscano dal 1988.

Tornando sul fronte agonistico, il presidente della FIDAL Gianni Gola ha detto: “La nostra speranza e gli obiettivi a cui dobbiamo tendere sono quelli di provare ad eguagliare, con gli uomini il secondo posto di Parigi '99, e con le donne il quarto posto di Monaco '97”

fonte: FIDAL – www.fidal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *