EXTRACOMUNITARI, L’AUTORIZZAZIONE DELLA FIDAL

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

“AREA SEGRETERIA FEDERALE
UFFICIO TESSERAMENTO ATLETI

Roma, 23 maggio 2003
Prot. n. 7890/GC

Ai Sigg. Presidenti
dei Comitati Regionali FIDAL
Loro Sedi

Oggetto: Autorizzazione al tesseramento di atleti stranieri extracomunitari già presenti sul territorio italiano ed in attesa di rilascio del permesso di soggiorno in Italia da parte del Ministero dell’Interno (Prefetture o Dipartimento della Pubblica Sicurezza).

Con la presente si comunica che, in data 9 maggio 2003, il Consiglio Federale ha disposto con delibera n. 18 l’autorizzazione al tesseramento per gli atleti extracomunitari, già presenti sul territorio italiano, che siano in attesa del rilascio del permesso di soggiorno in Italia da parte del Ministero dell’Interno.

L’autorizzazione da parte della FIDAL potrà essere concessa solo a seguito della presentazione all’Ufficio Tesseramento Atleti del “cedolino-ricevuta” comprovante l’avvio della procedura di rilascio, istruita presso la Questura locale competente.

Contestualmente, con medesima delibera, il Consiglio Federale ha disposto l’autorizzazione al tesseramento di atleti extracomunitari, già presenti sul territorio italiano, che in ottemperanza all’art. 33 della Legge di modifica della normativa in materia di immigrazione e di asilo, siano in attesa di legalizzazione per lavoro irregolare, in qualità di addetti al lavoro subordinato, da parte dello “Sportello Polifunzionale” istituito dalla Prefettura locale competente. In tal caso, l’autorizzazione da parte della FIDAL potrà essere concessa a seguito della presentazione all’Ufficio Tesseramento Atleti dei seguenti allegati:
a) copia del modulo di dichiarazione di emersione/legalizzazione di lavoro irregolare;
b) copia della cedola dell’assicurata, con l’indicazione del datore di lavoro e del lavoratore.

I Comitati Regionali, incaricati al rilascio del tesseramento degli atleti extracomunitari appartenenti alle categorie amatori, saranno tenuti ad uniformarsi al deliberato del Consiglio Federale ed a rilasciare le tessere per le specificate categorie soltanto dietro presentazione della documentazione completa di cui sopra.

Una volta ottenuto il permesso di soggiorno in Italia sarà cura dell’atleta, o della società che ne richiede le prestazioni, presentarne copia alla FIDAL (per le categorie assolute) o al Comitato Regionale (per le categorie giovanili/amatori), pena la revoca del tesseramento per la stagione di riferimento e l’annullamento dei risultati agonistici individuali e di società conseguiti, con trasmissione degli atti alla Procura federale.

Si prega di voler curare la diffusione della presente a tutte le società ed associazioni sportive del proprio territorio, regolarmente affiliate alla FIDAL,.

Grati per la fattiva collaborazione, è gradita l’occasione per inviare i più cordiali saluti.”

fonte: FIDAL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *