MEETING ANNA CATALANO, BESOZZI A 7,47 NEL LUNGO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

E' stato un successo, il '1° Meeting Anna Catalano', rassegna su pista organizzata a Roma dall’Acsi campidoglio Palatino, in memoria della giovane sprinter romana tragicamente scomparsa. Oltre 250 gli atleti in gara provenienti per la maggior parte dal Lazio, ma anche dalla Sicilia, Puglia, Molise, Campania, Abruzzo e Sardegna.

Tra loro, appassionati della disciplina che più di ogni altra sa regalare emozioni intense, sulle 6 corsie dello Stadio delle Terme di Caracalla c’erano atleti del calibro di Emiliano Pizzoli, dei Carabinieri Bologna, attuale campione italiano in carica sui 110hs, Andrea Putignani delle Fiamme Azzurre, Mauro Rossi delle Fiamme Gialle, tutti impegnati sugli ostacoli alti; Gianluca Capati delle Fiamme Gialle e Luca Verdecchia delle Fiamme Oro sui 100m; Andrew Howe Besozzi all’esordio stagionale nel lungo; Cosimo Caliandro delle Fiamme Gialle negli 800m; l'olimpionico Alessandro Andrei, oggi tesserato per lo Sport Club Catania, nel getto del peso.

E, il pronostico non è stato tradito con tanti di loro sul gradino più alto del podio, a partire da Andrew Howe Besozzi che con un salto di 7,47m si è aggiudicato la prova (vento – 0,1). Nei 100hs femminili, proprio Flavia Arcioni ha vinto la prova in 14’’11 con la giovane Veronica Borsi seconda in 14’13 che, ha siglato la miglior prestazione annuale della categoria allieve sugli ostacoli alti. Nel peso uomini, Andrei ha chiuso in testa con 17,29m. Ottima anche la prestazione dell’atleta disabile Fabrizio Araldi dell’Ass. Atletica Interplumnia, che con 10,45m ha siglato la seconda miglior prestazione europea assoluta. Nel giavellotto femminile, vittoria all’atleta delle Fiamme Oro, Tiziana Del Monaco, con 41,45m. Nei 110hs, come da pronostico, Emiliano Pizzoli dei Carabinieri Bologna ha ottenuto la vittoria in 14.03. Nei 100m femminili, Stefania Ferrante del Cus Palermo ha vinto in 11.99 aggiudicandosi il Trofeo Anna Catalano.

Nella stessa gara, ma in campo maschile, vittoria a Luca Verdecchia delle Fiamme Oro, in 10.53 che si è aggiudicato il “Trofeo Pasquale Giannattasio”. Nei 400m donne, Lidia Saavera dell’Acsi Campidoglio Palatino, ha vinto in 58.37. Nei 400m uomini, Alessandro Giorni dell’Aeronautica Militare ha chiuso in testa in 47.86. Negli 800m uomini, Pietro la Quaglia dello Sport Club Catania si è aggiudicato il “Trofeo Antonio Rotundo” in 1:51.30. Nei 1500m donne, infine, vittoria a Michela Cognetti della Fondiaria Sai in 4:42.85.

fonte: FIDAL – www.fidal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *