LEGGE 15/04/2003, ASSEGNI AGLI ATLETI DI VALORE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 94 del 23 aprile 2003, è stata istituita la Legge 15 aprile 2003 n. 86. Agli sportivi italiani che nel corso della loro carriera agonistica hanno onorato la Patria, anche conseguendo un titolo di rilevanza internazionale in ambito dilettantistico o professionistico, può essere attribuito un assegno straordinario vitalizio, intitolato “Giulio Onesti”, qualora sia comprovato che versino in condizione di grave disagio economico.

L’importo dell’assegno straordinario vitalizio è commisurato alle esigenze dell’interessato e non può, in ogni caso, essere superiore a 15.000euro annui. Sarà una Commissione a decidere a chi assegnare il vitalizio (massimo cinque sportivi per ciascun annuo).

La Commissione, nominata con decreto del Ministero per i beni e le attività culturali, sarà composta da presidenti, da un rappresentante del Ministero per i beni e le attività culturali, da un rappresentante designato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da un rappresentante del CONI e da un rappresentante designato della Commissione nazionale atleti.

fonte: FIDAL – www.fidal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *