MAURREN HIGA MAGGI POSITIVA ALL’ANTIDOPING

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Rio de Janero 30 luglio. La più famosa saltatrice brasiliana è stata trovata positiva ad un anabolizzante. Ora potrebbe essere esclusa dai Mondiali di Parigi, in programma il prossimo agosto. E' la saltatrice più quotata del Brasile ed ora è anche al centro di un clamoroso caso di doping, proprio alla vigilia dei Campionati del Mondo. Maurren Maggi, medaglia d'oro alle Universiadi di Beijiing (Cina), e ai Goodwill Games a Brisbane (Australia), è stata trovata positiva a uno steroide, presente nella lista delle sostanze proibite dalla Wada, la World Anti-Doping Agency.

La presenza dell'anabolizzante è stata riscontrata nei test effettuati dopo il Trofeo del Brasile, lo scorso giugno. L'atleta si è affrettata a dichiarare che la sostanza sarebbe stata presente in una crema cicatrizzante, utilizzata in seguito ad un trattamento depilatorio. Il direttore della sua squadra, la BM&F, Sergio Coutinho Nogueira sottolinea che il miglior risultato stagionale della Maggi, 7.06 m è stato realizzato a Milano due settimane prima dell'episodio in questione e che in occasione del Trofeo del Brasile, Maurren saltò solamente 6.75 m.

Ora i risultati delle analisi effettuate nel Laboratorio Ladetec a Rio, l'unico accreditato dal CIO, sono stati inviati alla IAAF e si attende una risposta. Maurren ha una settimana di tempo per fornire una versione credibile. Generalmente la Federazione comunica la propria decisione entro 24 ore. Se la IAAf la giudicasse colpevole il prezzo sarebbe altissimo: salterebbe i Mondiali di Parigi.

fonte: www.atleticacanavesana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *