CAVALLARO 20″42, GIUNGI FUORI NELLA 50 KM

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La velocità torna a portar bene ai colori azzurri. Alessandro Cavallaro fa una grande impressione passando il primo turno dei 200 metri col primato personale di 20″42. Squalificato Marco Giungi nella 50 km vinta da Korzeniowski, disfatta per Paolo Casarsa nel disco del suo decathlon.

Quella del siciliano è una corsa sciolta, non ancora ai massimi livelli, nonostante il primato personale di 20″42 (migliorato di 6 centesimi, precedente 20″48 a Milano il 29/06/03). Alessandro Cavallaro (nella foto, dopo la 4×100 vincente in Coppa Europa) ipoteca col secondo posto nella sua batteria (dietro a Darvis Patton, USA, 20″27) il passaggio ai quarti di finale di stasera (ore 20:06), dove potrà tentare il passaggio di un altro turno, nonostante la concorrenza agguerrita (Patrick Johnson, Christian Malcolm, Darvis Patton, Roberto Souza).

Non è andata bene a Marco Giungi, unico marciatore azzurro della 50 km, autore di una gara regolare ma squalificato al 41° chilometro per la terza infrazione tecnica quando si trovava al tredicesimo posto. La vittoria è andata ancora una volta al campione in carica polacco Robert Korzeniowski, autore anche della nuova migliore prestazione mondiale con 3h36'03″, davanti al russo Skurygin (3h36'42″) e al tedesco Andreas Erm (3h37'46″).

Gara sfortunata e forse irrecuperabile per il decathleta azzurro Paolo Casarsa, che dopo un buon inizio di seconda giornata nei 110 ostacoli (2° nella sua serie con 14″54) non trova lo spunto giusto per il lancio del disco e chiude con soli 36,21 metri una delle sue migliori specialita (personale di oltre 51 metri). Dopo sette gare è 13simo con 5249 punti.

fonte: AtleticaNET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *