MEETING TERRA SARDA, LA LEVORATO ANCORA REGINA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Forse ha pensato che qualcuna delle sue avversarie l’avrebbe superata sul filo del traguardo rovinandole la festa. Sarà per questo che Manuela Lavorato ha chiuso gli occhi abbondantemente prima di tagliare il traguardo dei 100 metri in 11”22 nella XVII edizione del meeting Terra Sarda disputato ieri sera ad Oristano. Non c’è che dire, un bel ritorno sulla scena per il biondo levriero della velocità italiana. Tutto targato Sardegna: prima l’11”31 di giovedì a Carbonia, pur battuta da Mercy Nku, poi ieri l’11”22 ad Oristano. Ma al di là del riscontro cronometrico, per regolamento invalidato da una raffica di vento superiore ai limiti previsti (però troppo variabile, il vento, in intensità e direzione, per poter essere di reale vantaggio per qualcuno) ciò che conta è la bella impressione destata dalla velocista di Dolo: sicura e nello stesso tempo morbida nelle sue falcate. E la vittoria, contro avversarie per nulla arrendevoli, è stato il giusto coronamento ad una prestazione positiva.

Troppo “depressa” Fiona May per poter contrastare – almeno ieri – l’immagine vincente della Levorato. La vittoria contro la Galkina non le è comunque sfuggita (come a Parigi la differenza è ancora minima), così come ha accettato l’incitamento del pubblico e i tanti applausi. E già, perché ieri gli applausi non sono certo mancati. Ad Oristano il Terra Sarda ha ricominciato a marciare a pieno ritmo dopo il parziale decremento nella presenza del pubblico registrato l’anno scorso a Cagliari. Al Sacro Cuore, per tutta la serata, non sarebbe potuto entrare, in più, neanche uno spillo. Tre le prove da citare per gli isolani in gara: Marzia Solinas, che ha portato il primato regionale allieve del salto con l’asta a 3,40 metri, la staffetta svedese dell’Esperia, che ha limato altri secondi al suo primato sardo allievi, Maria Aurora Salvagno, unica allieva – e non ha sfigurato – nella serie migliore dei 100 metri. Per il resto, si sa, al Terra Sarda non è che siano sempre fuochi d’artificio. A questo punto della stagione sono in pochi ad avere ancora birra nelle gambe. E tra questi pochi citiamo Simone Collio, buon secondo nei 100 metri a ridosso del gigante brasiliano Ribeiro, Margherita Nicolussi e Flavia Arcioni, giocatesi in volata il successo nei 100 ostacoli dopo il ritiro di Margaret Macchiut (ha incocciato nel quarto ostacolo e non è più riuscita a ritrovare il ritmo), Nicola Trentin, primo in una gara di salto in lungo dove l’entusiasmo dei protagonisti ha portato via qualcosa alla concentrazione. Il testimone passa ora a Sanluri, centro a metà strada tra Cagliari e Oristano (40 chilometri dal capoluogo) dove è oprevisto si disputi l’edizione numero 18 del Terra Sarda.

Oggi intanto si prosegue a Carbonia (dalle 19,30 in piazza Italia, col Golden Salti). In gara nei salti in lungo e con l’asta, sia maschili che femminili, tutti i protagonisti del Terra Sarda (ad eccezione di Fiona May).

Tutti i risultati del Meeting Terra Sarda:

DONNE. 100, 1^ Serie (V. +1,9): De Angeli Virna (Comense) 11”83, Cola Francesca (Fiamme Azzurre) 11”95, Schutzmann Maria Teresa (Cus Cagliari) 12”13, Sighele Ilaria (Quercia Marsili) 12”13, Orfei Sonia Assunta (Atl. Olbia) 12”52, Carboni Emilia (Sg Amsicora) 13”16. 2^ Serie (v. +3,5): Levorato Manuela (As Camelot) 11”22, Nku Mercy (Nigeria) 11”28, Eden Emem (Nigeria) 11“39, Ojokolo Endurance (Nigeria) 11”40, Grillo Manuela (Forestale) 11”83, Salvagno Maria Aurora (Cus Sassari) 12”12. 1500: Mrisho Zakya (Tanzania) 4’15”25, Jakubczak Anna (Polonia) 4’16”39, Wanjpku Josephine (Kenia) 4‘17“57, Ngotho Margaret (Kenia) 4’18”59, Michalska Marzena (Cover Sportiva Avo) 4’22”41, Simret Sultan (Eritrea) 4’29”73, Pinna Claudia (Cus Cagliari) 4’34”20, Akunaay Deemay Josephine (Tanzania) 4’35”20. 100 HS (V. +2,3): Nicolussi Margherita (Forestale) 13”72, Arcioni Flavia (Forestale) 13”74, D'Oyley Tony Ann (Giamaica) 13”93, Barani Erica (Cus Cagliari) 14”29, Tomassetti Marta (Cus Cagliari) 14”62. LUNGO: May Fiona (Lib. Cento Torri Pavia) 6,48 (+1,4), Galkina Lyudmila (Russia) 6,46 (+2,1), Brogi Francesca (Cus Cagliari) 6,10 (+1,0), Falchi Monica (Fiamme Oro) 5,75 (+0,7), Pulvirenti Valeria (Cus Torino) 5,60 (+1,5), Carlotto Francesca (Cus Parma) 5,28 (+1,0), Mulas Carlotta (Cus Cagliari) 4,95 (+2,4). ASTA: Ryshich Nastia (Germania) 4,10, Farfaletti Arianna (As Camelot) 4,00, Wielgus Anna (Polonia) 3,80, Bresciani Maria Carla (Fiamme Oro Padova) 3,80, Semeraro Sara (Cus Torino) 3,80, Ryshich Lisa (Germania) 3,80, Solinas Marzia (Cus Sassari) 3,40, Lissia Francesca (Lib. Campidano Selargius) 3,40. PESO: Kriveljova Svetlana (Russia) 19,57, Legnante Assunta (As Camelot) 17,80, Mannias Pamela (Cus Cagliari) 11,96, Bani Zahra (Cus Cagliari) 10,08, Marello Maria (Cus Cagliari) 9,48.

Allieve. 100 (v. +2,0): Boni Valentina (As Delogu Nuoro) 13”10, De Palmas Maria Chiara (Cus Sassari) 13”10, Pisano Carlotta (Ss Atl Oristano) 13”11, Mastinu Federica (Ss Atl Oristano) 13”36, Bazzoni Alessandra (Cus Sassari) 13”53, De Fraia Valentina (Soc Atl Selargius) 14”47.

Cadette. 80: Fancellu Laura (Ss Atl Oristano) 10”70, Farina Carla (Ss Airone Terralba) 10”76, Ladinetti Claudia (Ss Gymnasium Atl Alghero) 10”78, Piroddi Cristina (As Delogu Nuoro) 10”98, Zoncu Marzia (As Delogu Nuoro) 11”22, Falchi Francesca (As Delogu Nuoro) 11”39.

UOMINI. 100, 1^ Serie (v. +1,0): Torrieri Marco (Cs Aeronautica) 10”54, Anceschi Stefano (Reggio Event’s) 10”73, Morbidelli Giorgio (Forestale) 10”88, De Angelis Renato (Gs Amsicora) 10”92, Puggioni Luca (Cus Sassari) 11”02, Murroni Nicola (Delogu Nuoro) 11”03. 2^ Serie (v. +3,7): Ribeiro Edson Luciano (Brasile) 10”29, Collio Simone (Fiamme Gialle) 10”37, Deji Mousa (Nigeria) 10”37, Donati Massimiliano (Fiamme Gialle) 10”42, Scuderi Francesco (Fiamme Azzurre) 10”55, Colombo Andrea (Riccardi Milano) 10”60. 1000: Mwera Samwel (Tanzania) 2’17”85, Konchella Gregorj (Kenia) 2’19”71, Koech Justus (Kenia) 2’19”83, Wagne Abdoulaye (Senegal) 2’20”05, Littei John (Kenia) 2’20”96, Kemboi Vincent (Kenia) 2’21”45, Aissat Nicolas (Francia) 2’21″48, Caruana Paolo (Sg Amsicora) 2'21″88, Esho Benson (Kenia) 2'22″45.
3000: Wambugu Daniel (Kenia) 8’15”46, Kiprono Justus (Kenia) 8’15”79, Kibet Philemon (Kenia) 8’16”81, Sigei Kipngtich Robert (Kenia) 8‘18“74, Kiplangat Samson (Kenia) 8‘19“66, Driouche Aziz (Algeria) 8’20”40, Kipchumba Ronald (Kenia) 8‘22“72, Maffei Giuseppe (Lib. Cento Torri Pavia) 8’24”52, Maru Elijah (Algeria) 8‘26“34, Metto Kipkering Philemon (Kenia) 8‘29“68, Munyao Ronald (Kenia) 8’31”23, Bayo Gentuli Annay (Tanzania) 8’32”48, Azouzi Said (Marocco) 8’32”61, Korir Kenneth (Kenia) 8‘33“59. 110 HS (V. +1,7): Giaconi Andrea (Fiamme Gialle) 13”76, Inocencio Mateus (Brasile) 13”81, Favaro Devis (Forestale) 14”09, Alterio Andrea (Fiamme Gialle) 14”21, Rossi Mauro (Fiamme Gialle) 14”77, Ascedu Ivano (Cus Cagliari) 15”93. LUNGO: Trentin Nicola (Italia) 7,97 (+2,2), Tarus Bogdan (Romania) 7,79 (+2,3), Serelis Dimitrov (Grecia) 7,76 (+3,4), Atanasov Nikolay (Bulgaria) 7,72 (+1,4), Francesco Agresti (Fiamme Oro) 7,44 (+3,4), Togas Giorgiu (Grecia) 7,41 (+1,5), Boschiero Diego (Fiamme Gialle) 7,07 (+2,0), Puggioni Mauro (Cus Sassari) 6,44 (+2,1). ALTO: Talotti Alessandro (Carabinieri) 2,20, Bettinelli Andrea (Fiamme Gialle) 2,20, Klyugin Sergey (Russia) 2,16, Ciotti Nicola (Carabinieri) 2,10, Pianti Francesco (Sg Amsicora) 2,05, Lemmi Andrea (Soc. Atl. Livorno) 2,05, Spanu Marco (Atl. Oristano) 1,95, Cesaracciu Walter (Cus Cagliari) 1,90. ASTA: Kuptsov Dimitri (Russia) 5,60, Efremof Ilian (Bulgaria) 5,50, Pizzolato Fabio (Fiamme Azzurre) 5,40, Kuptsov Artjom (Russia) 5,20, Piantella Giorgio (Carabinieri) 5,20, Giannini Andrea (Fiamme Gialle) 5,00. DISCO: Kaptyukh Vassili (Bielorussia) 64,79, Fortuna Diego (Carabinieri) 61,90, Andrei Cristiano (Fiamme Gialle) 58,94, Primc Igor (Slovenia) 55,47, Pischedda Paolo (Atl. Oristano) 36,74. STAFFETTA 100 + 200 + 300 + 400: Cus Cagliari (Filippo Manca, Daniele Floris, Pierpaolo Sanna, Andrea Cossu) 1’56”24, GS Amsicora (Gavino Ruggiu, Giuliano Lampis, Enrico Murgia, Pietro Usai) 1’57”11, Cus Sassari (Robert Bulciolu, Mauro Piga, Maurizio Angius, Gianluca Derosas) 2’03”25, SS Esperia Cagliari (Mauro Sabiu, Davide Grottesco, Matteo Sestu, Andrea Murgia) 2’04”59, As Delogu Nuoro (Alessio Cubeddu, Nicola Murroni, Pierluigi Sanna, Patrick Mei) 2’05”96, Atl. Oristano (Stefano Camedda, Marco Spanu, Marco Corrias, Alessandro Lai) 2’07”13

Allievi. 100 (v. +1,5): Fadda Carlo (Pol Jolao Iglesias) 11”38, Sabiu Mauro (Ss Esperia Cagliari) 11”60, Sestu Matteo (Ss Esperia Cagliari) 11”63, Grottesco Davide (Ss Esperia Cagliari) 11”73, Camedda Stefano (Ss Atl Oristano) 11”77, Virdis Andrea (As Delogu Nuoro) 11”89.

Cadetti. 80, 1^ serie: Cabiddu Francesco (Sg Amsicora) 9”44, Crobeddu Stefano (Atl Legg Porto Torres) 9”70, Piu Nicola (Sg Amsicora) 9”84, Stara Filippo (Pol Lib Campidano) 9”89, Saba Andrea (Pol Jolao Iglesias) 9”95, Sanna Jacopo (Centro Pol Samugheo) 10”12. 2^ Serie: Ottoveggio Luigi (Studium et Stadium) 10”05, Perseu Cristiano (Lib. Campidano) 10”09, Furcas Enrico (Sg Amsicora) 10”19, Vargiu Gian Marco (Ss Atl Oristano) 10”31, Putzolu Andrea (Studium Et Stadium Sassari) 10”45, Fancellu Andrea (Ss Atl Oristano) 10”75.

Amatori e Master. 800: Concu Emanuele (Pol Guilcer Team La Città Ghilarza) 2’05”59, Falchi Bachisio (As Delogu Nuoro) 2’06”58, Pilo Elio (Asc Atl San Giovanni) 2’08”30, Serpi Amarildo (Atletica Pabillonis) 2’08”70, Mulas Roberto (Ss Sulcis Atl Carbonia) 2’08”75, Vargiu Antonello (Futura Cagliari Soloatletica) 2’09”72, Contu Angelo (Atl San Sperate) 2’10”09, Cuccuru Giovanni (Asc Atl San Giovanni) 2’10”99, Pilloni Alberto (Pol Atl Serramanna) 2’16”07, Marras Daniele (Atl San Sperate) 2’18”10, Di Simone Angelo (Pol Guilcer Team La Città Ghilarza) 2’20”10, Piga Flavio (Atl San Sperate) 2’20”37, Perra Fabio (Sg Amsicora) 2’21”03.

DIVERSAMENTE ABILI. LUNGO: Roberto La Barbera (Ita) 5,80. 50: Curreli Francesco (Italia) 8”40, Pau Davide (Italia) 9”20, Meloni Bettina (Italia) 9”70. 100: La Barbera Roberto (Italia) 12”47, Ledda Walter (Italia) 13“14. 400: Porru Sandro (Saspo Cagliari) 1’03”38, Puddu Walter (Saspo Cagliari) 1’09”08, Cossu Gianfranco (Saspo Cagliari) 1’18”68, Deiola Giovanni (Eubios Oristano) 1’18”96, Carboni Matteo (Eubios Oristano) 1’35”17.

fonte: www.fidalsardegna.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *