LETTERA DI GIANNI GOLA AL MINISTRO MORATTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il presidente della FIDAL Gianni Gola ha inviato questa mattina al ministro della Pubblica Istruzione Letizia Moratti una lettera in cui chiede, accanto alle iniziative di cura dell'alimentazione auspicate dal ministro della Sanità Sirchia, anche l'avvio di un “adeguato programma di attività fisico sportiva”. Ecco il testo della lettera.

Signora Ministro,

all'apertura del nuovo anno scolastico abbiamo ascoltato molti lodevoli auspici e consigli rivolti agli studenti, agli insegnanti e alle famiglie. Il Ministro della Sanità Sirchia, allarmato dai dati di un recente convegno, secondo cui deteniamo il record di bambini più grassi d'Europa, ha invitato le mamme a non caricare gli zainetti di merendine ed esortato le scuole a togliere i distributori di bibite. L'obesità è senza dubbio tra i problemi più gravi della nostra epoca. Dunque, ogni iniziativa di prevenzione e di controllo è benvenuta.

Tutto giusto. Però mi permetto di aggiungere una considerazione che alcuni, troppo pochi, hanno approfondito e che invece, a mio modesto avviso, meriterebbe ben altra attenzione. I nutrizionisti ci dicono che i bambini ingrassano perché assumono più calorie di quante ne spendano. Siamo sicuri, allora, Signora Ministro, che, in aggiunta a tutto questo, non sia arrivato il momento per il nostro Paese di fare un salto di qualità, prevedendo finalmente nell'educazione scolastica dei nostri bambini anche un programma adeguato di attività fisico-sportiva?

Con i più distinti saluti,

Gianni Gola

fonte: FIDAL – www.fidal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *