HUNTER ACCUSA LA IAAF

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il pesista statunitense CJ Hunter ha dichiarato di aver ricevuto un’offerta segreta dal segretario generale della IAAF Istvan Gyulai in seguito alla scoperta della sua positività al nandrolone nel 2000.

Hunter ha sostenuto che Gyulai ha offerto di nascondere i risultati dei test che lo vedevano incriminato se l’atleta avesse deciso di non partecipare alle Olimpiadi di Sydney, in programma pochi giorni dopo, spacciandosi per infortunato.

In sua difesa Gyulai ha risposto che lo statunitense ha più volte pregato la Iaaf di nascondere i risultati dei quattro test risultati positivi per non turbare la sua futura moglie Marion Jones; così il segretario si è mostrato disposto a non diffondere la notizia fino al termine delle Olimpiadi a patto che l’atleta non avesse preso parte alle gare.

fonte: BBC Sport Athletics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *