KIPROP E DIBABA TRIONFANO AD AMOREBIETA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Inaspettata vittoria ieri ad Amorebieta per il diciottenne atleta dell'Uganda Boniface Kiprop, medaglia d'argento ai Campionati del Mondo di Cross della categoria junior nel 2003.
In una gara condizionata dalle pessime condizioni del tracciato, Kiprop è riuscito ad impostare fin da subito un ritmo molto elevato, staccando il resto del gruppo e cominciando la sua gara in solitario. Dietro si sono formati i primi gruppetti con Lebid in vistosa difficoltà. Nella seconda parte di gara è iniziata la rimonta dell'ex Campione del Mondo sui 10000m Charles Kamathi; dopo aver abbandonato Lebid dalle retrovie, il keniano ha raggiunto Fabian Joseph e quindi il vincitore dell'anno scorso Abdullah Ahmad Hassan, dando vita ad un'avvincente lotta per il secondo posto, che ha vinto lasciando indietro il suo avversario di un solo secondo. Prova decisamente opaca per l'ucraino Lebid, che ha concluso con un inaspettato quinto posto, a un minuto dal vincitore; l'atleta era arrivato molto tardi la sera prima della gara a causa di un ritardo dell'aereo che lo doveva portare in Spagna e a fine gara si è dimostrato molto stanco. Al contrario Kiprop si è mostrato molto felice per questa bella apertura del nuovo anno, che conferma il suo ottimo stato di forma.
Nessuna sorpresa, invece, in campo femminile dove la ventiduenne etiope Ejigayehu Dibaba, sorella della campionessa modiale sui 5000m Tirunesh, ha staccato la connazionale Meselech Melkamu e la portoghese Analia Rosa, finite rispettivamente seconda e terza.
La vincitrice ha confessato di essersi sorpresa quando, dopo un suo aumento di ritmo, nessuno ha deciso di seguirla. Il suo prossimo impegno sarà l'incontro internazionale indoor di Boston.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *