LEBID E KALOVICS VINCONO A VALLAGARINA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La ventisettesima edizione del cross di Vallagarina è stata vinta dall’ucraino Sergiy Lebid per la categoria maschile e dall’ungherese Aniko Kalovics per quella femminile.
Le condizioni di gara non erano di certo le più favorevoli ma sicuramente il freddo e la neve non hanno fermato il quattro volte campione europeo della specialità Lebid, forse abituato a correre a simili temperature polari; l’atleta si è imposto su un buon Giuliano Battocletti, che ben aveva figurato anche al Campaccio con un ottimo sesto posto, e su Umberto Pusterla, finito sul gradino più basso del podio. Già dal secondo giro Lebid ha iniziato a scandire l’andatura e inevitabilmente a fare il vuoto dietro di se, anche se continuamente messo sotto pressione dal suo compagno di squadra alla Cover Verbania, Battocletti. Col passare dei giri Pusterla, che era rimasto un po’ attardato nelle prime battute di gara, ha iniziato a recuperare il terreno perso, fino a tentare un improbabile sprint con il secondo arrivato, che ha evitato lo scontro diretto aumentando l’andatura nel finale di gara. Per il campione ucraino, dopo una piccola parentesi da destinare alle gare indoor, il ritorno al cross sarà alla fine di Marzo a Bruxelles. Pienamente soddisfatto e altrettanto sorpreso si è invece dichiarato Giuliano Battocletti, che spera di continuare con questa forma per il resto della stagione.
Meno abituata a temperature del genere ma ugualmente irraggiungibile è stata l’ungherese Kalovics, che, dopo aver vinto la settimana scorsa al Campaccio, ha primeggiato anche nella gara di Vallagarina. Sin dall’inizio della gara si sono formati due gruppi: quello formato dalla vincitrice e dall’atleta dell’Uganda Dorcus Inzikuru e quello per il terzo posto, composto dalle due africane Meselesh Melkamu e Rita Jeptoo. Per quanto riguarda le battistrada, il loro vantaggio è andato sempre aumentando ma nel finale, quando la Kalovics gestiva un lieve vantaggio di una dozzina di secondi sulla diretta avversaria, quest’ultima ha lanciato un allungo negli ultimi 200m, che però non è riuscita a vincere. Nella lotta per il terzo posto, invece, l’ ha spuntata l’etiope Melkamu sulla keniana Jeptoo.

Queste le classifiche della gara
Uomini:

1 Sergiy Lebid (Ukraine) 29:24
2 Giuliano Battocletti (Italy) 29:43
3 Umberto Pusterla (Italy) 29:50
4 Maurizio Leone (Italy) 29:57
5 Wilson Businei (Uganda) 30:10

Donne:
1 Aniko Kalovics (Hungary) 19:02
2 Dorcus Inzikuru (Uganda) 19:04
3 Meselesh Melkamu (Ethiopia) 19:58
4 Rita Jeptoo (Kenya) 20:00
5 Silvia Weissteiner (Italy) 20:03

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *