ANDREAS KRIEGER, EX HEIDI: “IL DOPING MI HA FATTO CAMBIARE SESSO”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

“Il doping mi ha costretto a cambiare sesso”. E' la drammatica confessione di Andreas Krieger, ex Heidi, che vanta un buon passato come lanciatrice del peso dell'ex Germania dell'Est.
Il cambiamento di sesso è avvenuto a causa degli steroidi che i medici della sua nazionale, a sua insaputa, gli somministravano. La prassi, vietata dal Cio, ebbe inizio quando aveva solo 16 anni, alla scuola dello sport di Berlino. “I muscoli cominciarono ad ingrossarsi, non mi controllavo più e non capivo neanche di che sesso fossi” fino a che, nel 1997 decide di farsi operare.
Una storia che, purtroppo, ha degli altri precedenti. Infatti negli anni 80 la consuetudine di dopare gli sportivi, particolarmente nelle nazioni dell'Est, era piuttosto diffusa, in pratica costituiva la normalità.
L'ex Unione Sovietica presentava nelle manifestazioni sportive fuoriclasse dalle incerte identità sessuali.
Molte sono le testimonianze emerse dopo il crollo del muro di Berlino, soprattutto di atlete che accusavano delle robuste variazioni ormonali, che senza dubbio si dovevano far risalire all'utilizzo, sempre inconsapevole, di steroidi potentissimi.
E così è stato anche per la Krieger, trasformata al punto che lei stessa non era più in grado di recepire di che sesso fosse. Il tutto accompagnato da sofferenze fisiche, ormai intollerabili, che percepiva in tutto il corpo, innanzitutto nel petto.
Per questi motivi nel 1997 Heidi decise di diventare Andreas. Oggi l'uomo ha una vita quasi normale, che comunque per essere vissuta ha bisogno ancora e costantemente dell'assunzione di ormoni!

fonte: News di Tiscali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *