TRIALS USA: ALTI E BASSI CON CRAWFORD A 6″47 NEI 60.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Gli atleti a stelle strisce, nei Trials di Boston, affilano le armi per gli imminenti mondiali magiari indoor. Risultati altalenanti dove, ad un Maurice Greene che rinuncia alla finale dei 60, si contrappone l’esplosione di Shawn Crawford che regola tutti con un eccellente 6''47, precedendo John Capel iridato sui 200. Ora a Budapest si attendono scintille nella sfida con Gardner.
Allen Johnson ha dominato i 60 ostacoli, corsi in 7''44, lasciando a 15 centesimi Duane Ross, mentre Toby Stevenson saltando 5.80 nell'asta ha lanciato un bel guanto di sfida al nostro Gibilisco. Rimanendo nel campo dell’asta ma al femminile, segnaliamo Stacy Dragila a 4,70. Gail Devers ha fatto suoi i 60 nella versione al femminile in 7''12 (in semifinale era scesa a 7''11), battendo Torri Edwards per un solo centesimo di secondo. Poi si è ripetuta anche nei 60 ostacoli, che ha portato a casa in 7''81. Il pesista Christian Cantwell, confermando i quasi 22 metri poco tempo fa, si è imposto nel getto del peso con la misura tutt'altro che disprezzabile di 21.26, Jamie Nieto ha saltato 2.30 nell'alto e Savante Stringfellow è atterrato a 8.26 nel salto in lungo.

fonte: Varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *