VARIE DAL MONDO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Ai campionati indoor della NCAA , tenuti a Fayetteville la scorsa settimana, la diciottenne texana Sonya Richards ha corso i 400m in 50”82, a soli 18 centesimi dal record americano assoluto di Diane Dixon. Il tempo rappresenta fra l’altro l’ottava prestazione mondiale del 2004 ma davanti alla giovane studentessa americana ci sono solo le tre russe Nazarova, Kotlyarova e Krasnomovets.

Nella stessa occasione, Kimberly Smith ha siglato una doppia ottima prestazione rispettivamente nei 5000 e nei 3000. Ha vinto la gara lunga in 15’14”18, che rappresenta la 7° miglior prestazione mondiale stagionale e batte il precedente record universitario USA, detenuto dal 1991 addirittura da Sonia O’Sullivan, all’epoca studentessa di un college. La stessa Smith peraltro non e’ americana ma neozelandese.
Vittoria a suon di record NCAA anche nei 3000, dove l’8’49”18 rappresenta l’11° miglior prestazione mondiale dell’anno

Da un continente all’altro…A Nuova Delhi, in India, si sono appena conclusi i 10° “Federation Cup National Senior Athletic Championship” con un risultato di rilievo nazionale: il 21enne poliziotto Amrit Pal ha stabilito il nuovo record indiano del lungo con la misura di 8,08 m, secondo atleta del subcontinente indiano a superare gli 8 metri. Nella stessa manifestazione e’ stato stabilito anche il nuovo record nazionale dell’eptathlon da J.J. Shobha, con 6211 punti. Questo il dettaglio delle prestazioni: lungo 6,50 – 110hs 13”71 – alto 1,69 – peso 12,52 – 200m 23”53 – giavellotto 44”16 – 800 m 2’16”40

Per finire una notizia su Jason Gardner, l’inglese neocampione del mondo indoor dei 60m.
Lo sprinter britannico si e’ sottoposto ad un intervento per una doppia ernia inguinale, problema che evidentemente non gli ha impedito di siglare il suo vittorioso 6”49 di Budapest ma gli causava frequenti dolori. Il bollettino medico parla di intervento ben riuscito e paziente gia’ dimesso. La ripresa degli allenamenti e’ prevista fra tre settimane

fonte: IAAF – LetsRun

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *