ISLAMABAD (PAKISTAN): CONCLUSI I GIOCHI SUD-ASIATICI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Continuiamo a darvi conto del movimento atletico nei diversi Continenti, forse – ma non sempre – minore sul piano tecnico, ma non per questo agli occhi di chi ama la Regina degli Sport meno importante della piu’ titolata atletica dei Mondiali e dei circuiti di Golden League.

Abbiamo gia’ sentito parlare dei velocisti di Sri Lanka, da quando Susanthika Jayasinghe vinse una storica medaglia di bronzo nei 200 m olimpici del 2000, fissando il suo personale di 22”28. La 29enne sprinter era attesa al doppio successo nelle prove veloci ma il riacutizzarsi di un malanno al polpaccio le ha impedito di prendere il via nei 100 m., lasciandole cosi’ la sola vittoria nei 200 (23”49). E’ toccato allora alla giovane Jani Chathurangani Silva sostituire la piu’ titolata connazionale, vincendo i 100 m in 11”81 e trascindando al successo anche la 4×100. L’emergente junior singalese e’ il miglior prodotto del piano quadriennale varato dalla Federazione di Atletica di Sri Lanka, che punta molto sul settore velocita’. Successi dei velocisti di Sri Lanka anche nei 200 e 400 m maschili, dove Rohan Pradeep Kumara ha bissato la vittoria (20”99 e 45”89).

Ma il piu’ veloce dei campionati sud-asiatici e’ stato un indiano: Piyush Kumar ha fatto suo l’oro dei 100m in 10”44.
Dominio indiano anche in quasi tutti i concorsi, con l’eccezione dell’alto, appannaggio di Manjula Kumara Wijesekera (SRI) con la quota 2.20 e del martello, andato al pakistano Nadeen Ahamed con un lancio di 62.88 m.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *