BREVI DAL MONDO 01/04

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si allontanano le Olimpiadi per due forti atlete del panorama mondiale. Michaela Melinte, la fortissima lanciatirce romena, dopo aver scagliato il martello a 76,07, aver beccato una squalifica per essere risultata postiva al nandrolone e relativa squalifica per due anni dalle pedane, ha ricevuto l'ennesima doccia fredda. L'attuale presidente del comitato olimpico romeno, Ian Tiriac, fedele alle promesse fatte – esclusione dalla lista olimpica per atleti positivi ai test antidoping – ha estromesso l'atleta dal gruppo di atleti romeni che parteciperanno alla manifestazione. La decisione è stata presa all'unanimità per cui, a meno di grandi sorprese, la Melinte non sarà in pedana ad Agosto.

Notizie di poco migliori per Paula Radcliffe la quale è appena rientrata dalla Germania dove si è sottoposta ad un intervento chiruirgico per la rimozione di una fastidiosa ernia inguinale. L'atleta scozzese ha dovuto rinunciare alla maratona di Londra come anche ai mondiali di Cross ma, a suo dire cercherà di recuperare nel minor tempo possibile il tempo perduto per presentarsi al meglio alla rassegna olimpica.

Di tutt'altra forma fisica è la russa Tatyana Lebedeva la quale ha dichiarato che alle olimpiadi ha l'intenzione di saltare sia nel triplo che nel lungo. Avremo modo di testare lo stato di forma della forte atleta russa in occasione del suo esordio all'aperto ad Ostrava nel Super Grand Prix Meeting Golden Spike all'inizio di giugno.

Buone notizie anche per la tedesca Sabrina Mockenhaupt che con 31'23″25 a Walnut (California) si è imposta in un 10.000 in pista stabilendo anche la miglior prestazione mondiale dell'anno.

fonte: Libero news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *