KIPROTICH E ALAGIA VINCONO LA MARATONA DI PADOVA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il keniano Benjamin Kiprotich e la nostra Tiziana Alagia hanno vinto oggi a Padova la quinta edizione della Maratona di S. Antonio, a cui hanno preso parte ben 2.816 atleti a conferma del crescente successo della manifestazione.
Nella gara maschile si è potuto assistere ad uno scontro tutto keniano, con la continua battaglia tra Benjamin Kiprotich e Isaac Kiprono decisa a soli 50mt dalla fine a favore del primo, che è riuscito a spuntarla grazie ad uno sprint finale concludendo in 2:10:43’’, a soli 2 secondi dal suo avversario. Poco dietro altri due keniani hanno lottato per il terzo posto, conquistato alla fine da Francis Kipketer con 2:10:52 contro il 2:10:55 del connazionale Benjamin Kiptarus. Al quinto posto è arrivato il primo degli italiani, il carabiniere Danilo Goffi con un buon 2:11:06, seguito da Giovanni Ruggero della Forestale che ha concluso in 2:13:23.
Per quanto riguarda la gara femminile successo italiano di Tiziana Alagia che, dopo tre fermate durante il percorso a causa di problemi allo stomaco, è riuscita a battere la keniana Hellen Cherono vincendo in 2:32:02 a più di due minuti dall’africana.

RISULTATI:

Uomini:
1.Benjamin Kiprotich (Kenya) 2h10'43″
2. Isaac Kiprono (Kenya) 2h10'45″
3. Francis Kipketer (Kenya) 2h10'52″
4. Benjamin Kiptarus (Kenya) 2h10'55″
5. Danilo Goffi (Carabinieri) 2h11'06″
6. Giovanni Ruggiero (Forestale) 2h13'23″
7. Francesco Ingargiola (Fiamme Gialle) 2h13'36″

Donne :
1.Tiziana Alagia (Cover Mapei) 2h32'02″
2. Hellen Cherono (Kenya) 2h34'21″
3. Dolores Pulido (Spagna) 2h36'43″
4. Martha Tenorio (Ecuador) 2h38'07″
5. Seboka Mulu (Etiopia) 2h38'20″
6. Rosalia Scavotto (Fiamme Oro) 2h42'49″
7. Maria Poth (Ungheria) 2h49'50″

fonte: Fidal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *