MULTIPLE A DESENZANO, SUCCESSI PER GOMES E COLLONVILLE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Si è svolta questo fine settimana a Desenzano la 17° edizione del classico meeting di prove multiple Multistars, prima prova dello Iaaf World Challenge 2004. Tempo tutto sommato clemente nella due giorni di gare concluse con le vittorie di Bernard Claston tra gli uomini (8050 pt) e Marie Collonville tra le donne (6.228 pt). Delusione per l'azzurro Paolo Casarsa, ritirato dopo tre nulli nel disco.

Non si sono viste prestazioni di grande livello: alla fine delle dieci prove il jamaicano Bernard Claston si è aggiudicato il decathlon con 8050 punti (10.99-7.21-15.23-2.12-50.17-14.40-47.19-4.50-57.74-4:53.57 i suoi parziali), con un notevole vantaggio sul francese Romain Barras (7.903 pt) e sul ceko Jiri Ryba (7.784 pt). Paolo Casarsa, alla ricerca di un posto per Atene, si è ritirato nella seconda giornata, a causa di una gara sfortunata (e forse scriteriata) nel disco, concluso con tre lanci nulli: l'atleta azzurro è parso comunque in buona forma, sua la vittoria nei 110 ostacoli col primato personale di 14″25. Discrete le degli altri italiani in gara, con Luca Ceglie sesto (7.503 pt), Paolo Mottadelli ottavo (7.402 pt) e Domenico Genchi tredicesimo (6.641 pt).

Tra le donne, vittoria per la favorita francese Marie Collonville a 6.228 punti, seguita dalla portoghese Naide Gomes (6.125 pt) e dalla statunitense Gigi Miller (6.063 pt). Prima delle italiane Silvia Dalla Piana, ottava con 5.715 punti. Ritirata Gertrud Bacher: l'azzurra, dopo una prima giornata sottotono (solo decima con 3423 punti, parziali di 14.25 – 1,70 – 13,78 – 25.45) ha deciso di non prendere parte alle tre gare rimanenti.

I risultati:

UOMINI
1-Bernard Claston JAM 8.050 pt.
(10.99-7.21-15.23-2.12-50.17-14.40-47.19-4.50-57.74-4:53.57),
2-Barras Romain FRA 7.903 pt.
(11.46-6.97-14.60-1.94-50.19-14.73-43.89-4.70-65.28-4 :28.87),
3-Ryba Jiri CZE 7.784 pt.
(11.47-6.84-14.13-2.00-50.04-14.86-43.10-4.70-58.62-4 :26.81).
4-Giesler Andy USA 7.689 pt.
(11.35-6.96-15.68-1.94-51.42-15.45-44.63-4.80-57.26-4:41.87),
5-Olli Jari FIN 7.602 pt.
(11.51-7.29-14.07-1.97-51.88-15.14-41.86-4.90-57.68-4:51.08),
6-Ceglie Luca ITA 7.503 pt.
(11.08-7.05-13.48-1.94-50.28-14.60-41.13-4.50-54.59-4:56.21),
8-Mottadelli Paolo ITA 7.402 pt.
(11.19-6.91-14.41-1.82-50.41-15.08-43.39-4.60-51.18-4:48.48),
13-Genchi Domenico ITA 6.641
(11.56-6.47-12.53-1.88-50.15-15.05-35.88-3.60-41.01-4:40.47).

DONNE
1-Collonville Marie FRA 6.228 pt. (13.81-1.82-12.39-25.31-6.28-47.82-2:13.15),
2-Gomes Naide POR 6.125 pt. (13.78-1.82-14.18-25.54-6.32-39.96-2:17.89),
3-Miller Gigi USA 6.063 pt. (13.14-1.67-12.48-23.89-6.16-39.46-2 :14.37).
4-Simpson Margaret GHA 6.061 pt. (13.74-1.73.12.37-25.01-5.98-52.65-2:19.64),
5-Naumenko Irina KAZ 5.946 pt. (14.19-1.79-12.97-25.10-6.03-38.67-2:12.79),
8-Dalla Piana Silvia ITA 5.715 pt. (14.50-1.76-12.27-25.82-5.84-45.03-2:20.19).

fonte: FIDAL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *