DOPING: KAPACHINSKAYA FUORI DUE ANNI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Sembra farsi dura la lotta al doping, dopo le preoccupanti notizie delle perquisizioni dei NAS nelle case di Gibilisco e Vizzoni, arriva dall'est la notizia della squalifica di Anastasiya Kapachinskaya.

La squalifica della IAAF, la federazione mondiale di atletica sarebbe scattata il 24 di maggio ma Valery Kulichenko, il tecnico della forte duecentista russa, ne ha dato notizia solo oggi. La campionessa mondiale indoor dei 200 è stata trovata positiva allo stanozololo, un noto quanto conosciuto steroide anabolizzante; già il famoso velocista Ben Johnson al termine degli anni '80 ne fu trovato positivo.

La lotta al doping prosegue senza tregua proprio con l'avvicinarsi dell'olimpiade, è ancora notizia di oggi che gli organizzatori della tappa norvegese del Grand Prix di Bislett avrebbero dichiarato di non volere nella loro gara Marion Jones e il suo attuale compagno nonchè detentore del record mondiale dei 100 mt, Tim Montgomery. I due pur non essendo risultati positivi ad alcun test antidoping, avrebbero avuto a che fare con la Balco, il noto laboratorio di Victor Conte coinvolto nello scandalo THG.

Anche in Italia le nubi del doping sembrano farsi più cariche e, dopo un'iniziale ottimismo nei confronti dei due campioni azzurri, Gibilisco e Vizzoni, le cose sembrano un po' complicarsi. Si attendono sviluppi nei prossimi giorni.

fonte: Ansa / Libero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *