RIETI, I C.I. JUNIOR/PROMESSE A SUON DI RECORD

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Andrew Howe Besozzi e Koura Kaba Fantoni: sono loro, come da pronostico, le stelle dei Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse svoltisi venerdì 11 e sabato 12 a Rieti. Besozzi ritocca ancora il primato italiano under 20 del salto in lungo a 8,04 metri (pregustando una convocazione in Coppa Europa?), mentre Fantoni centra la doppietta nei 100 e 200 metri Promesse con due strepitosi primati personali (10”28 e 20”81). Bene anche Laura Gibilisco (record nel martello, 62,66) e Vincenza Calì (11”37 di primato personale al ritorno dopo un infortunio).

La pista e le pedane in sportflex di Rieti si rivelano ancora una volta insuperabili, e unite a condizioni climatiche quasi perfette hanno reso possibile, in molte specialità, una innumerevole serie di primati personali. L’italo-californiano Andrew Howe Besozzi (Aeronautica) si migliora di 3 cm nel lungo nell’ultimo salto disponibile dopo una serie molto irregolare (7,87 +2.0, 7,50 +1.4, N, N, 7,54 +0.8, 8,04 + 1,4), dando l’impressione di perdere anche qualche centimetro dopo la fase di chiusura. Ora la Coppa Europa (e forse le Olimpiadi?) sono qualcosa di più di un sogno per il 19enne allenato dalla mamma Reneé Felton.

Il “bimbo”, come lo chiamano gli amici e il suo papà-allenatore Milvio Fantoni, è sempre più veloce: Koura Kaba Fantoni (FF.GG) fa un grande passo avanti verso la nazionale assoluta doppiando (e stravincendo) le gare dello sprint nella categoria Promesse. 10”28 nei 100 metri (migliore prestazione dell’anno in Italia) e 20”81, con un discreto margine di miglioramento (e forse pagando la fatica della gara precedente), nei 200, facendo meglio anche di Besozzi che conquista il titolo tra gli Juniores con un discreto 21”17. Ora l’italo-congolese è uno dei principali pretendenti alla 4×100 azzurra in vista dei prossimi impegni internazionali.

Grandi risultati anche nelle altre prove della velocità. Bella gara nei 100 metri Juniores, con la vittoria di Alessandro Minen (Pol. Stud. Udinese) in 10”75. Tra le donne, doppietta a suon di personali per la sassarese Maria Aurora Salvagno (11”83 e 24”57). Tra le under23, stupisce tutti il bellissimo ritorno di Vincenza Calì: dopo l’ennesimo infortunio, la siciliana in forza alle Fiamme Azzurre ha siglato il suo personale (e migliore prestazione italiana 2004) nei 100 metri (11”37). Nei 200, vittoria per Alessia Berti (CGC Viareggio) in 24”30.

Da segnalare, l’ennesimo miglioramento nei 110hs Promesse per Carlo Alberto Mainini (Carabinieri), vittorioso con l’ottimo tempo di 13”89. Bene nel giro di pista con ostacoli anche Stefano Bontumasi (Sport Club CT) in 52”03.

Buoni risultati anche nei concorsi: la prova migliore è stata quella della siracusana Laura Gibilisco (Lib. Marte) nel martello Juniores, al primato italiano di categoria con 62 metri e 66 (la sua serie: N 59.05 N 62.66 61.24 58.01). Conferma il buono stato di forma anche Chiara Rosa (FF.AA) nel peso Promesse, ancora vicina al primato italiano (17,31 mt). Si avvicina al limite italiano di categoria anche Eugenio Mannucci (Atl. Colavene) nel peso Juniores (18,41 mt).
Per quanto riguarda i salti, bene Filippo Campioli (Esercito), 2,20 mt nell’alto Promesse, curiosa doppietta per Emanuele Formichetti (Stud. Ca.ri.ri) nell’asta (5,00 mt) e nel lungo (7,10 mt) under23. Tra le donne, 6,09 nel lungo J. per Tania Vincenzino (Lib. Friuli Palmanova) e solo un discreto 13,75 per Simona Lamantia nel triplo Promesse in una gara senza avversarie.

fonte: FIDAL

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_completi_di_Rieti_13.6.2004.zip (45 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *