GROSSETO GIORNO 3 – LANCI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nuova linfa a questi campionati dalla finale del giavellotto femminile, con un lancio a 58.50, la tedesca Vivian Zimmer polverizza il vecchio record dei campionati…e non è stata l'unica atleta a stabilire un record in questa gara.

Che la giornata fosse di quelle buone, la Germania l'ha capito fin dal primo lancio quando sia la Zimmer che Annika Suthe, connazionale della Zimmer hanno aperto la gara con due lanci, entrambe al di sopra del vecchio record di 55.35 fatto a Kingston nel 2002 da Linda Brivule.
Ma non si sono fermate qui le due atlete, Vivian Zimmer nel secondo lancio, quello del record, ha subito messo mani, cuore e collo intorno alla medaglia d'oro; a nulla è servito un ultimo lancio oltre i 57 metri della connazionale per riprendere la leadership della gara. Alla fine Zimmer prima con l'oro e il record dei campionati, Suthe argento con 57.15 e Annabel Thomson bronzo con un lancio, anch'esso oltre il vecchio record, di 56.01 che rappresenta ancora una volta (l'altra è stata nel turno di qualifica) il record nazionale Juniores.

L'altra gara dei lanci in questo terzo giorno di competizione, sono stati i due turni di qualificazione del martello maschile. Il gruppo che si affronterà in finale sembra essere molto omogeneo con tutti gli atleti entro 5 metri di prato, sarà di certo una finale combattuta. Per la cronaca, i migliori lanci sono stati dell'ucraino Sokirskiy con 72.22 e del tedesco Bethke con 70.99. I migliori atleti sono però rimasti al coperto: l'atleta accreditato della miglior misura (80.51), Il russo Azarenkov ha scagliato l'attrezzo a 70.76 mentre l'egiziano El Anany che vanta un personale di 77.23, si è fermato a 70.35. La finale, in programma per domani pomeriggio alle 15.55 stabilirà l'esatto ordine dei valori in campo. Rileviamo la presenza nel gruppo A di Lorenzo Rocchi che con 61.61 ha chiuso al dodicesimo posto.

Appuntamento a domani con la finale di martello maschile, giavellotto maschile (c'è l'italiano Baiocchi) e le qualificazioni di peso femminile.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *