GROSSETO GIORNO 4 – SALTI E PROVE MULTIPLE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Consulta incredula il foglio gara dei giudici e poi scoppia a piangere sul materasso la biondissima tedesca Elizaveta Ryshich: la cinese Yingying Zhao ha sbagliato solo due prove alla quota di 4.35 ma aveva passato dopo un errore a 4.30 e quindi la sua gara e’ terminata, la ragazza asiatica e’ terza dietro l’altra tedesca Schultze e l’atleta di origini russe è campionessa del mondo junior, migliorando di 10 cm. il suo personale. E’ terminata invece a 3.90 la gara di Elena Scarpellini, che ha ugualiato il suo personale ma non e’ riuscita a migliorarsi, centrando comunque un pregievole settimo posto.

Lunghissimo il salto di qualificazione di Sophie Krauel, un 6.59 che la colloca al 5° posto delle graduatorie junior stagionali ma al primo posto in finale. Allunga il personale di 10 cm. la nostra Tania Vincenzino, atleta friulana, conquistando terzo posto del gruppo B e accesso in finale.

In evidenza le atlete ucraine sulla pedana dell’alto femminile: i due gruppi di qualificazione sono stati regolati rispettivamente da Iryna Kovalenko e da Svitlana Akulenko , entrambe con 1.83 ed una gara di salti superati sempre alla prima prova.
Non ce l’ha fatta Monica Cuperlo: la triestina avrebbe avuto bisogno di esprimersi ai suoi livelli (1.82 il pb) per centrare la qualificazione, ma non e’ andata oltre l’1.75

In molti oltre la soglia di qualificazione, posta a 15.95, nel triplo maschile, con il salto piu’ lungo per l’ucraino Viktor Kuznetsov (16.39)

La prima giornata del concorso dell’eptathlon vede la chiara supremazia dell’inglese Jessica Ennis, che ha controllato la gara fin dalla prima prova. Buona finora la prestazione di Cecilia Ricali, nona con 3235 punti ma agganciata ad un treno di concorrenti a poche decine di punti da lei.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *