GOLDEN LEAGUE-ZURIGO: LA MUTOLA È SEMPRE LA MUTOLA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nonostante un avvio di stagione in cui non è stata la Mutola imbattibile di sempre, la Mutola umana ha lottato con grinta e ha vinto per la dodicesima volta consecutiva gli 800m a Zurigo. E’ lei la regina del Letzigrund . Ha vinto il duello a distanza a suon di secondi migliorando il tempo stagionale della rivale Ceplak ma molto lontana dalla leader, la russa Andrianova.

Sovrabbondanza di grandi atleti negli 800m uomini che hanno dato vita a due serie di grande livello. Nella serie B Kamel Saad ha fatto la miglior prestazione dell’anno, 1:43.11, strappandola al keniano Bungei che se l’è ripresa nella serie A correndo in 1:43.06.
Buona prova nella serie B del marocchino Laalou e dello spagnolo Reina. Nella serie A trio di keniani sul podio: Bungei, Yampoy e Mutua. Unico italiano in gara, Andrea Longo, 5° nella serie B con 1'44.83

La gara più emozionante della serata è stata la gara di 1500m con la sfida El Guerrouj-Lagat.
Uno sprint per la vittoria: vince Lagat 3:27.40 su El Guerrouj 3:27:64.
Il giovane keniano Isaac Songok fa il suo primato personale.

100m uomini.
Una serie con tutti i migliori, mancava solo Shawn Crowford. Fra tutti la lotta è nettamente a due: Powell contro Greene. Vince Powell 9.93 , secondo Greene 9.94. Lo stato di grazia di Powell continua ma Greene è lì in agguato.

Nei 3000 donne si è vista un’agguerrita e coraggiosa Sonia O’Sullivan , ma non c’è nulla da fare per la prima posizione visto che in gara c’è una specialista dei 3000 come Edith Masai. La O’Sullivan non demorde: viene superata dalla giovane etiope Zenebech, ma poi e lei ad attaccarla ancora sul finale. Non riesce a spuntarla e giunge terza.

Nella lotta per il Jackpot c’è un ferito: nel disco Alekna è stato battuto da Fazekas e così non parteciperà alla divisione del jackpot.
Gioiscono i suoi avversari.
La Cloete, regale a 2.04 in una gara senza errori, gioca col pubblico.
Felix Superman Sanchez vince i 400h. Combattivo James Carter, ma il secondo arrivato è il giovane Bershaw Jackson che fa il proprio primato.
Anche stavolta Olsson ha salvato lo scalpo: Kenta Bell gli è arrivato vicino.
Grande attesa per la gara dei 400m con la sfida tra Tonique Williams e Ana Guevara La Guevara è partita a tutta ma la Williams non si è preoccupata e ha continuato a fare la sua gara, sul rettilineo la messicana ha ceduto e la Williams ha vinto dimostrando la sua gioia.

Altri risultati
Nei 5000m Il vero keniano John Kibowen batte l’ex Leonard Mucheru e l’ex Albert Chepkuruy ora rispettivamente del Barhein e del Qatar.
Nei 1500m la polacca Janowska batte Kelly Holmes.
Perdita Felician 12.52 negli ostacoli.

fonte: IAAF

ALLEGATO: ANet_news_I_risultati_compelti_del_meeting_7.8.2004.txt (11 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *