SPERANZE PER KENTERIS E THANOU

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

L'avvocato dei due atleti, Michalis Dimitrakopoulos, ha dichiarato di aver vinto la prima battaglia con il CIO ed ha ragione. Il legale dei due velocisti greci ha infatti chiesto ed ottenuto una proroga fino a mercoledì relativamente alla vicenda del previsto (e mai effettuato) esame antidoping a sorpresa (?).

La lunga e grottesca partita a scacchi tra le due parti ha visto aggiungersi un nuovo capitolo grazie ad un certificato proveniente dall'ospedale dove sono attualmente ricoverati i due atleti. Il certificato attesta il loro stato e l'avvenuto ricovero nella serata di venerdì a causa di un incidente stradale.

Mercoledì, i due greci indagati dovranno necessariamente presentarsi alla commissione del CIO e sottoporsi agli esami previsti pena la conferma della loro squalifica e relativa esclusione dai giochi olimpici.

Viene da chiedersi perchè i commissari del CIO non vadano personalmente a sincerarsi delle condizioni dei due.

fonte: Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *