MERCOLEDI 25: MEZZOFONDO E MARCIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Giornata di riposo per quanto riguarda il grande spettacolo del mezzofondo nella serata di ieri; le uniche competizioni in programma sono state le batterie dei 5000mt maschili e degli 800mt maschili.
Nei 5000mt si è assistito ad una prima eliminatoria con protagonisti d’eccezione, come l’etiope vincitore dei 10000mt Kenenisa Bekele e il marocchino medaglia d’oro ieri sera sulla distanza dei 1500mt Hicham El Guerrouj, principali contendenti per la vittoria finale. Il ritmo iniziale non è stato proibitivo, quindi il gruppo ha potuto procedere compatto per gran parte della gara, guidato dal campione europeo di Cross Country, l’ucraino Sergiy Lebid, che durante l’inverno è imbattibile ma, forse a causa dell’abitudine alle temperature rigide della sua terra, in estate non riesce a confermarsi in pista. La vera sfida è cominciata a 2 giri dal termine, quando Bekele ed El Guerrouj hanno cominciato a forzare il ritmo, formando una spaccatura dietro di loro, ricucita soltanto dall’altro etiope, il giovanissimo Gebre Egziaber Gebremariam. Nel finale il marocchino ha rallentato visibilmente accontentandosi della qualificazione al terzo posto con 13:21.87, mentre i due connazionali hanno accennato ad uno sprint per la vittoria, andata a Bekele con il tempo di 13:21.16. L’altra batteria, invece, pur non essendo fornita di così importanti nomi, ha fatto meglio della prima, portando alla vittoria l’algerino Ali Saidi Sief con il tempo di 13:18.94, di soli 7 centesimi meglio del keniano Eliud Kipchoge, mentre al terzo posto è finito l’etiope Dejene Berhanu che ha chiuso in 13:19.42.
L’altra gara in programma è stata quella degli 800mt, che per i turni di qualificazioni ha visto ben 9 batterie alla partenza. Buone notizie per l’Italia, con Andrea Longo, che in 1:46.75 vince la sua corsa guadagnando la qualificazione per le semifinali e dando l’impressione di essere in gran forma. Per quanto riguarda le altre batterie il miglior tempo è stato l’1:44.69 del danese detentore del record del mondo sulla distanza (1:41.11) Wilson Kipketer, mentre va fatto notare anche l’1:44.84 del keniano Wilfred Bungei, sfidante numero uno di Kipketer.

fonte: AtleticaNET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *