ATENE 2004: CLASSIFICA A PUNTI FEMMINILE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Se si attribuisce un punteggio da 8 punti alla prima classificata fino a 1 punto all’ottava classificata, si ottiene una classifica per nazione più significativa di quella desumibile dal medagliere. Con questo criterio la RUSSIA si aggiudica nettamente la virtuale classfica femminile a squadre con 144,5 punti contro gli 81,5 punti degli U.S.A..

Le russe hanno dimostrato di essere tornate a essere solidamente la nazione guida dell’atletica mondiale femminile: su un programma 22 gare le atlete sono state assenti tra le prime otto classificate solo in tre specialità, 100mt. 200mt. e giavellotto. Le atlete U.S.A. si sono difese bene nelle loro tradizionali specialità, ma continuano a non essere competitive nel mezzofondo e fondo, nei lanci e nella marcia.

Molto distanziata al terzo posto la JAMAICA (49 punti), grazie all’eccezionale attitudine delle sue atlete per la velocità e gli ostacoli. Quanto posto ex-equo con 38 punti per CUBA e la relativamente sorprendente GRECIA. Per le cubane i punti sono venuti quasi esclusivamente dal settore lanci. Per le greche va riconosciuto l’effetto dell’esaltazione patriottica, mentre altri discorsi sono a tutti sottintesi.

Nel panorama generale si riscontra lo stato di due superpotenze in difficoltà: la GRAN BRETAGNA (34 punti) salvata da Kelly HOLMES che da sola conquista quasi la metà dei punti inglesi; la GERMANIA (28 punti) presente alle Olimpiadi probabilmente mai a un livello così debole, non ostante abbia alle spalle un largo movimento atletico. Sull’ITALIA invece c’è poco da commentare, tanto più dopo l’autolesionismo dell’esclusione della BACHER e della LEGNATE. Le nostre tre punte (Martinez, May, Rigaudo) sono state lontane dalle attese ottimistiche della vigilia e quindi non hanno salvato la faccia alla Federazione come in passato.

Tuttavia una giustificazione, a parziale ridimensionamento di quest’ultime note negative, viene dalla lista arrivata a 44 nazioni presenti nella classifica a punti, che dimostra quanto si stia ancora di più allargando la concorrenza planetaria.

CLASSIFICA A PUNTI FEMMINILE – ATENE 2004

144,5 RUSSIA
81,5 U.S.A.
49 JAMAICA
38 CUBA
38 GRECIA
37 ETIOPIA
35 BIELORUSSIA
34,5 GRAN BRETAGNA
31,5 UKRAINA
28 GERMANIA
27 POLONIA
26 BAHAMAS
24 ROMANIA
15 AUSTRALIA
15 CINA
14 KENIA
14 GIAPPONE
13 BULGARIA
10 REP. CECA
9,5 FRANCIA
8 CAMERUN
8 SVEZIA
7 LITUANIA
7 SUD AFRICA
7 MESSICO
7 MAROCCO
6 BELGIO
6 SLOVENIA
6 CANADA
5 MOZAMBICO
5 ITALIA
5 INDIA
4 OLANDA
4 ISLANDA
4 SUDAN
3,5 SPAGNA
3 SERBIA-MONTENEGRO
3 ALGERIA
3 NUOVA ZELANDA
2 LETTONIA
2 NIGERIA
1 TURCHIA
1 UNGHERIA

fonte: AtleticaNET-IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *