COMUNICATO DEL CANDIDATO DI GIORGIO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Cari amici dell’Atletica Leggera,
A seguito della comunicazione del Presidente Gianni Gola in cui si legge la sua volontà di non ricandidarsi alla carica di presidente per il prossimo quadriennio olimpico, credo sia corretto fare il punto della situazione, almeno per quanto riguarda la mia candidatura e quanto ho costruito fino ad ora.
Le voci più ricorrenti che ho ascoltato su tutti i canali di comunicazione sono: “ma con quali soldi realizzerà le sue proposte?”, “c’e qualcuno dietro?” “quale sarà la sua squadra?” “chi lo sostiene?”..

Con quali soldi
Ho già sottolineato che a livello finanziario sarebbe sufficiente spendere meglio quanto già a disposizione. Inoltre, non reputo primario segnalare l’arrivo di denaro fresco ne corretto farlo prima di ricoprire un ruolo che mi darà il diritto/dovere di utilizzare tali risorse economiche. Tuttavia mi rendo conto che è giusto mettere al corrente coloro che andranno a votare di quanto è solida una candidatura e di quanto è serio l’impegno che mi sono preso.
Ecco lo stato delle cose: al momento ho discusso con parecchi attori del mondo economico e finanziario italiani, con alcuni di loro sto predisponendo dei protocolli di intesa che si andranno a concretizzare nel caso fossi eletto alla presidenza e saranno portatori non solo di significative risorse economiche ma anche di vere e proprie collaborazioni nelle attività di comunicazione e dei servizi erogabili. E’ in corso la progettazione che coinvolge gli organi istituzionali, con il fine di aggiungere a quanto già acquisito a livello di sponsor, un’azione comune a livello sanitario e non solo che funga da catalizzatore di risorse economiche e umane per noi e da risparmio sulle spese per alcuni settori della sanità pubblica. L’obiettivo finale del comparto economico che si deve aggiungere a quanto già previsto è l’acquisizione di sei partner primari che sostengano globalmente il movimento più l’acquisizione di un numero imprecisato di partner secondari ai quali collegare un progetto o un settore più circoscritto.

Chi c’è dietro
C’è la voce, le ragioni e la motivazione della base per far si che il nostro sport continui ad esistere con una nuova dignità e una nuova forza, questo è ciò che mi sta dietro, nessun potente, nessun interesse personale, nessun fine diverso.

La squadra
Durante i miei contatti con i singoli, le società ed i comitati chiedo di segnalarmi uno o più nomi che sul territorio vengono riconosciuti come capaci, graditi alla base, animati da forti motivazioni personali e che diano ovviamente la loro disponibilità a comparire. Con molte delle persone indicatemi mi sto relazionando responsabilizzandoci a vicenda per quello che sarà l’impegno necessario.

Chi mi sostiene
Sto girando nelle varie regioni e continuerò a farlo. Le regioni più vicine sono state le prime,ma non le sole, per motivi logistici; al momento mi sto spingendo più lontano e cercherò di andare ovunque, comprese le isole. Spero di farcela a fare vedere la mia faccia e la passione che mi porto dentro. Quello che chiedo a coloro che sono sul territorio è di ascoltare, valutare e solo dopo, decidere. Ho impostato la mia linea politica sui fatti e sul confronto, vorrei essere giudicato e votato (o non votato) per questi motivi.

Come sempre resto a disposizione per suggerimenti, segnalazioni e quant’altro vorrete comunicare.

Massimo Di Giorgio – Candidato presidente Fidal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *