MARATONINA DI UDINE DA RECORD

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La Maratonina di Udine si è confermata la mezza maratona dei record. Due i risultati da copertina: nella gara maschile la vittoria del keniano James Kwambai, che bissa il successo dello scorso anno e ottiene con 1h00’22” la seconda migliore prestazione mondiale stagionale; nella gara femminile il secondo posto della palermitana Anna Incerti, la prima italiana a salire sul podio della Maratonina di Udine in cinque edizioni e capace di arrivare a 1h10’56”, record personale migliorato di oltre un minuto ma anche migliore prestazione italiana stagionale oltre che sesta di tutti i tempi.

La cronaca della gara maschile inizia alle 9.30 con la lepre keniana Pius Muli che detta l’andatura fino al decimo chilometro, un’andatura buona ma non eccezionale, tanto che a metà gara i battistrada sono ancora otto, tutti keniani ovviamente. Il gruppetto procede compatto fino al quattordicesimo chilometro quando James Kwambai fa una prima selezione perché incrementando l’andatura porta con se solo Benson Cherono. Kwambai prova prima a staccare Cherono aumentando ulteriormente il ritmo, ma poi decide di rallentare e giocare la carta dello scatto netto. Siamo all’altezza di via Cividale e la gara si decide qui dal momento che Kwambai riesce a guadagnare quella manciata di secondi che gli consentiranno di vincere per la seconda volta consecutiva a Udine. Primo degli italiani è Ottaviano Andriani, ottavo con 1h03’01”.

La gara femminile, invece, vede la keniana Ellen Cherono protagonista di un gara in solitaria fino al 1h10’07” finale. Più interessante ciò accade dietro di lei perché Anna Incerti riesce a rimontare prima l’ungherese Simone Staicu e poi la keniana Anne Jelagat, giungendo sul traguardo assieme al ragazzo Stefano Scaini, che l’ha tirata negli ultimi tre chilometri. Uno Scaini che nonostante la febbre ha voluto onorare la sua Udine prendendo il via della manifestazione; che ha stretto i denti intorno al quindicesimo chilometro per arrivare al traguardo; che, saputo che la Incerti stava viaggiando su tempi di eccellenza, ha deciso di aspettarla e aiutarla.

I numeri forniti dagli organizzatori – Lions Club Udine Duomo, Associazione Maratonina Udinese e sezione di Udine dell’Associazione Nazionale Alpini, con il contributo economico della Banca Popolare di Vicenza – sono 1200 iscritti alla Maratonina, più circa 800 iscritti su StraUdine e 800 su MiniRun, le due corse non competitive di 7 e 1.5 chilometri. La StraUdine ha avuto come protagonista la campionessa olimpica e mondiale di sci di fondo Gabriella Paruzzi, mentre nella MiniRun si sono cimentati il saltatore in alto Alessandro Talotti e il decatleta Paolo Casarsa, olimpionici ad Atene.

CLASSIFICHE UFFICIALI
Uomini – primi 10 più migliori italiani

1) James Kwambai (KEN) 1h00’22”
2) Benson Cherono (KEN) 1h00’28”
3) Yusuf Songoka (KEN) 1h01’20”
4) Benson Barus (KEN) 1h01’31”
5) Richard Maiyo (KEN) 1h01’34”
6) Simon Kiilu (KEN) 1h02’40”
7) Simon Bor (KEN) 1h02’56”
8) Ottaviano Andriani 1h03’01”
9) Samwel Kalya (KEN) 1h03’02”
10) Mostafà Errebah 1h03’56”

13) Gabriele De Nard 1h06’38
14) Marco De Gasperi 1h06’48”

197) Venanzio Ortis 1h25’38”

Donne – prime 5 più migliori italiane

1) Ellen Cherono (KEN) 1h10’07”
2) Anna Incerti 1h10’56”
3) Simone Staicu (HUN) 1h12’49
4) Renate Runnger 1h14’06
5) Anne Jelagat (KEN) 1h14’16”
6) Silvia Sommaggio 1h14’44”
7) Francesca Zanusso 1h17’06”
8) Paola Veraldi 1h18’55”

Ufficio Stampa
tel: 0432.501612 – 339.7399346
e@mail : maratoninadiudine@katamail.com

fonte: Ufficio Stampa Maratonina di Udine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *