DOPING TRA I MASTER TEDESCHI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

La Federazione Tedesca di atletica ha sospeso nelle settimane scorse tre atleti master risultati positivi a settembre in manifestazioni nazionali. Il più famose dei tre è Klaus LIEDTKE (1941-M60), sicuramente il lanciatore Nr.1 al mondo tra i master. Si conferma così che anche questo mondo non è immune dalla piaga del doping, dalla tentazione dell’aiutino o dell’aiutone a seconda dei casi.

Concedendo il beneficio dell’innocenza fino a conclusione dell’iter previsto in questi casi, vediamo chi sono gli atleti sospesi.

Il fenomenale Klaus LIEDTKE, pesista/discobolo, 6 titoli mondiali conquistati; con all’attivo dal 1991 ad oggi una serie di prestazioni a dir poco strabilianti, relativamente alla sua età anagrafica. Queste le sue migliori prestazioni mondiali:
PESO kg.7,257
M50: 17,58 – 1991
M55: 16,59 – 1999
M60: 16,07 – 2001
PESO kg.6
M50: 18,45 – 1991
M55: 17,50 – 1996
PESO kg. 5
M60: 18,37 – 2001
DISCO kg.2
M50: 57,38 – 1994
M55: 54,16 – 1997
M60: 49,23 – 2001
DISCO kg.1,5
M55: 64,58 – 2000
DISCO kg.1,0
M60: 66,36 – 2001
A queste si aggiunge la miglior prestazione mondiale nel pentathlon dei lanci M60, in cui ha toccato nel 2001 pt.5.642 (tabelle WAVA 1994) con le prestazioni di: 41,90 nel martello kg.5 – 16,85 nel peso kg.5 – 63,48 nel disco kg.1,0 – 43,46 nel giavellotto gr.600 – 20,68 nel martellone kg.9,072. LIEDTKE è apparso finora su di un altro pianeta rispetto ai master coetanei, dotato di una struttura fisica che ricorda più la tipologia del culturista.

Josef MUSCHINSKI (1952-M50) è un velocista più volte campione nazionale di categoria in Germania e soprattutto campione europeo M50 sui 400mt. nel 2002. Nel 2003 ha corso i 100mt. in 11”84, i 200mt. in 24”19, i 400mt. in 53”93 e saltato in lungo 5,54.

Ralf PROCHNAU (1963-M40) è conosciuto in Germania soprattutto come tecnico dei lanci e nel 2003 ha ottenuto come atleta master le misure di: 12,80 peso kg.7,257 – 46,06 disco kg.2,0.

Ovviamente i senioren, così si chiamano i master tedeschi, sono molto sconcertati; primo fra tutti Guido MUELLER che a settembre era riuscito a dare finalmente dignità alla categoria con il premio ricevuto al Gran Galà IAAF e che dichiara di provare un grande senso di delusione. Diverso è l’atteggiamento di Annette KOOP. La volitiva e autorevole conduttrice del sito internet www.la.alterklasse.de, punto di riferimento del movimento tedesco, rimprovera alla Federazione Tedesca e in particolare al Presidente della EVAA (la federazione master europa) Dieter MASSIN di non dare abbastanza rilievo ai casi di doping emersi, quasi a voler tenere sotto sordina il tutto.

Va chiarito che nel dare questa notizia non c’è nessuna soddisfazione di campanile. Mentre si deve trarre l’avvertimento che anche tra i master va alzata la guardia dell’antidoping, nelle gare su pista e soprattutto in quelle su strada. Purtroppo il ciclismo amatoriale insegna.

fonte: www.la.alterklasse.de

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *