NUOVO SVILUPPO DEL CASO DI KOSTAS KEDERIS E EKATERINI THANOU

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

I due greci, accusati dalla IAAF di non essere stati reperibili a tre controlli antidoping, avevano tempo fino al 16 dicembre per giustificare il loro comportamento.
La IAAF ha ricevuto come stabilito le loro spiegazioni, ora valuterà se queste sono accettabili o meno. In caso negativo saranno provvisoriamente sospesi in attesa di essere ascoltati dalla giustizia greca.

C’è curiosità anche nel conoscere il risultato del loro test antidoping: infatti sono stati sottoposti, insieme ad altri atleti greci, a un test a sorpresa il 5 dicembre dal WADA l’agenzia antidoping mondiale mentre si allenavano vicino ad Atene, ma i risultati non sono stati ancora resi noti.

Il loro allenatore Christos Tzekos, anch’egli implicato nel caso,avrà tempo per spiegarsi fino al 21 dicembre.

fonte: IAAF-BBC-the times of india

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *