EDITO IL LIBRO SUI 130 ANNI DELLA FRATELLANZA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

“Qui contano più i valori e il rispetto che i risultati del campo” e via Piazza sembra la Oxford dell'atletica mondiale.

La tradizione e il cronometro, la continua miscela tra antico e moderno, la perenne ricerca di migliorare se stessi egli altri. 130 anni di vita modenese, 130 anni di privilegio di avere una società così, sono raccontati in uno straordinario libro di Yema edizioni (in America ci ricaverebbero un film da queste storie di vita vissuta) da Luigi “Gino” Esposito, forse l'amante più profondo e focoso della Fratellanza.

Per anni, non contento di correre e sudare con la mitica maglia con la “F”, non contento si svangarsi otto ore di lavoro pesante, non ha mai smesso di cercare e raccogliere tutto quanto possibile per questo volume che spazia dall'epoca mazziniana all'oro del maratoneta Baldini alle Olimpiadi di Atene.

Un atto d'amore che ha reso concreto un sogno che pareva impossibile: scrivere un libro su quel fiume in piena che è stata e che è l'atletica Modena. Da Tavernari a Finelli a Gigliotti a Mohamed Moro, 130 anni di volti, di vite, di fatiche inumane e di grande gioie per sé e per gli altri raggiunta con lo sport. La Fratellanza una scuola di vita. In una parete della pista coperta dove si allenano campioni da Baldini alla Guida a Lambruschini alla May c'è un drappo di plastica con scritto “viene a fare atletica: non farai panchina”. Ecco, il libro di Esposito è l'omaggio a migliaia di modenesi (militanti ignoti) che grazie ai valori e alle scarpe chiodate non hanno mai fatto nella loro vita un solo attimo di panchina. Hanno dato tutto se stesso allo sport e alla città, senza montarsi la testa e senza mai prendere un soldo. La mitica squadra dei perennemente in credito.

fonte: Antonio Mascolo
fonte foto: Archivio fotografico La Fratellanza Modena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *