LEBID BATTE BALDINI AL CAMPACCIO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Nella calda e soleggiata giornata di ieri, Domenica 13 Febbraio, l’ucraino Sergiy Lebid si è aggiudicato la 49° Edizione del Cross del Campaccio, a San Giorgio su Legnano. Il nostro Stefano Baldini ha dato un ottima prova della sua condizione, conquistando il secondo posto al termine di una gara corsa a ritmi elevatissimi. Nella corsa femminile la vittoria è andata alla keniana Rita Jeptoo davanti all’ungherese Aniko Kalovics.
La partenza della gara maschile ha visto subito come protagonisti Baldini, in testa a tenere alto il ritmo, Lebid e il keniano Phillimon Kipkering. Il terzetto di testa è andato via via guadagnando metri sul gruppo; verso la metà di gara, Baldini, incitato dalle centinaia di fans lungo tutto il tracciato, è riuscito a staccare l’ucraino, portandosi, però, dietro lo specialista Kipkering. La gara sembrava già indirizzata verso una battaglia tra i due quando, a due chilometri dall’arrivo, Lebid ha chiuso il suo svantaggio e lanciato il contrattacco, prendendo una ventina di metri sull’azzurro; nel frattempo Kipkering aveva perso terreno dai due al comando. Il finale non ha regalato altre sorprese, così Lebid ha potuto chiudere i 12km del percorso al primo posto in 36:10, a 18 secondi da Baldini. Quest’ultimo a fine gara si è dichiarato contento per il suo piazzamento e in generale per la sua condizione dopo il campo di allenamento in Namibia. Lebid, invece, ha spiegato che la sua crisi era dovuta a problemi di stomaco che sono andati via via finendo, quindi ha visto Baldini in difficoltà e ne ha subito approfittato. Un plauso particolare va ai due italiani Maurizio Leone e Danilo Goffi, in forza ai Carabinieri, rispettivamente quarto e quinto.
Nella gara femminile la keniana Rita Jeptoo ha imposto fin dall’inizio un ritmo davvero infernale, al quale solo l’ungeherese compagna di squadra della Cover Verbania Aniko Kalovics ha saputo resistere. Quest’ultima, però, si è dovuta arrendere ben presto alla forma eccezionale della Jeptoo, che ha condotto quasi l’intera gara in solitaria. Intanto dietro l’altra keniana Florence Barsosio cecava invano di riprendere le due al comando, mentre l’azzurra Patrizia tisi era al quattro posto leggermente in difficoltà a causa di un dolore alla schiena. La Jeptoo ha finito i 6 km di gara in sicurezza col tempo di 19:38, distanziando la Kalovics di 20 secondi.

Risultati:

Uomini (12 km):
1 Sergiy Lebid (Ucraina) 36:10
2 Stefano Baldini (Italia) 36:28
3 Phillimon Kipkering (Kenia) 36:40
4 Maurizio Leone (Italia) 37:10
5 Danilo Goffi (Italia) 37:11
6 Driss Maazouzi (Francia) 37:14

Donne (6 km):
1 Rita Jeptoo (Kenia) 19:38
2 Aniko Kalovics (Ungaria) 19:58
3 Florence Barsosio (Kenia) 20:09
4 Patrizia Tisi (Italia) 20:24
5 Rosita Rota Gelpi (Italia) 20:43
6 Silvia Sommaggio (Italia) 20:46

fonte: IAAF – foto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *