EUROPEI INDOOR: NELLE PROVE MULTIPLE ANCORA UNA VOLTA TRIONFANO SEBRLE E KLUFT

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Agli Europei di Madrid è arrivato nelle prove multiple un altro successo per il campione della Cecoslovacchia Roman Sebrle, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004. Anche tra le donne le attese della vigilia sono state rispettate a pieno, con la vittoria della svedese Carolina Klüft.

La gara di heptathlon, riservata agli uomini, ha visto quasi sempre in testa nella classifica generale il russo Aleksandr Pogorelov, che è riuscito ad imporsi nella gara di getto del peso con 16.12 e ad arrivare secondo nel salto in alto, raggiungendo la misura di 2,09. Da parte sua, però, Roman Sebrle è sempre rimasto al secondo posto in attesa di un passo falso del russo; le vittorie di salto in lungo con 7,57 m e salto con l’asta con 5,00 m sono state accompagnate da numerosi piazzamenti di buon livello. Alla fine il colpo di scena è arrivato, proprio all’ultima gara, quella dei 1000 metri, dove Pogorelov è arrivato ultimo in 2:56.32, mentre il cecoslovacco ha raggiunto la quarta piazza con il tempo di 2:39.64, che gli ha permesso di arrivare a quota 6232 punti in classifica generale e di portare a casa il titolo europeo di specialità. Aleksandr Pogorelov si è dovuto accontentare del secondo posto con i suoi 6111 punti, mentre la medaglia di bronzo è andata all’austriaco Roland Schwarzl, che ha totalizzato 6064 punti, record nazionale del suo Paese.

Nel pentathlon femminile la svedese Carolina Klüft ha tenuto il primo posto dalla prima all’ultima gara, riuscendo a dominare in ben tre delle cinque specialità: i 60hs con il tempo di 8.19, il salto in alto con 1.93 e il salto in lungo con la misura di 6.65. Nel getto del peso è arrivata l’unica delusione, segnata dall’ottavo posto con la misura di 13,29 m, mentre negli 800 metri il suo quarto posto, con il tempo di 2:13.47, ha sancito la sua vittoria finale con il punteggio di 4948, nuovo record della manifestazione. Al secondo posto è finita la britannica Kelly Sotherton con 4733 punti, mentre sul gradino più basso del podio si è piazzata l’ucraina Natalya Dobrinska con 4667 punti.

fonte: IAAF – foto: baz.ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *