KIPKETER: RITIRO NEL 2006

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Wilson Kipketer, il detentore del record del mondo sugli 800m sia indoor che all'aperto, ha deciso di fissare una data per il suo ritiro dalle gare, che avverrà nel 2006, dopo che avrà tentato di difendere il titolo europeo a Goteborg, in Svezia.

E' proprio a Goteborg, nel 1995, che Kipketer aveva vinto il suo primo mondiale. Ed è a Goteborg quindi che il campione andrà a concludere la sua splendida carriera.

Lars Nielsen, allenatore della squadra danese di cui Kipketer fa parte, ha dichiarato che al momento non è prevista una partecipazione del mezzofondista ai Campionati Mondiali. “Ha passato un periodo in Kenia e sente di non essere nella migliore forma fisica. Le sue ambizioni non sono più grandi come erano agli inizi”.

Kipketer, ora trentaquattrenne, ha vinto tre Campionati del Mondo all'aperto sulla distanza di 800m, tutti e tre nel periodo tra le Olimpiadi di Atlanta e di Sydney.
A causa del trasferimento di nazionalità da quella keniana a quella danese, stando alle regole IOC non ha potuto prendere parte alle Olimpiadi del 1996.

Proprio nell'inverno seguente Kipketer ha dimostrato a tutto il mondo di essere il migliore in occasione dei Campionati Mondiali Indoor che nel 1997 si sono tenuti a Parigi. In batteria ha fatto segnare il record mondiale con 1:43.96. Ha passato le semifinali con un più modesto 1:48.49. Ha infine abbassato ulteriormente il record mondiale indoor fino a 1:42.67, portando a casa uno splendido oro.

Nell'estate del 1997 ha migliorato anche il record del mondo outdoor: prima lo ha fatto a Zurigo, abbassando l'1:41.73 di Sebastian Coe che era restato in piedi dal 1981. Poi si è migliorato di nuovo undici giorni più tardi, quando, a Colonia, ha fatto segnare uno straordinario 1:41.11.

Nel 2000 ha ottenuto due medaglie olimpiche (argento), mentre la scorsa estate ad Atene ha vinto il bronzo.
Mentre le stagioni 1998 e 1999 sono state offuscate da uno stentato recupero dalla malaria che lo ha colpito a fine 1997, nel 2002 è riuscito a vincere il titolo europeo a Monaco, che l'anno prossimo dovrà difendere a Goteborg.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *