KELLI WHITE : SONO STATA UNA CAVIA PER IL DOPING!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Dichiarazioni drammatiche e scioccanti quelle rilasciate da Kelli White al comitato esecutivo della Wada dopo la squalifica di due anni per doping, susseguente all’ammissione di colpevolezza della campionessa americana. “Sono stata in grado di superare ben 17 controlli antidoping, grazie all’assunzione di pericolosissimi cocktail di doping e agenti coprenti ….. ma tutto questo mi ha provocato un declino fisico, cambio della voce, mestruazioni impazzite e pressione sanguigna alle stelle …” questi alcuni passi delle raggelanti dichiarazioni della confessione -choc apparsa sul quotidiano francese L’Equipe, unico organo di stampa ammesso alle audizioni.
La White ha anche ammesso di aver sperimentato una serie di prodotti proibiti, tra i quali il TGH, l’EPO e il Modafinil (uno stimolante) senza essere al corrente dei possibili effetti collaterali. “Ero come un criceto da laboratorio” la sua lapidaria conclusione.
Sta diventando certezza il sospetto che tutto lo schifo degli anni 70/80 dei paesi dell’est non era solo ad est me ben diffuso in ogni angolo ed in ogni periodo.

fonte: il Giornale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *