MARION JONES SENZA PACE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

L’atleta statunitense dopo la prima tornata di gare europea, sembra bloccata, letteralmente e atleticamente, sui blocchi di partenza tanto da farle affermare che punta tutto sui trial americani.
Di sicuro lo strascico di polemiche per la vicenda doping legata alla Balco, gli occhi puntati su di lei dopo i recenti contrasti sul se invitare l’atleta americana a partecipare nei meeting europei o meno, stanno giocando un ruolo fondamentale sulle sue vicende sportive.
Il suo ridimensionamento sportivo può suonare come il classico no doping no risultato, ma di certo sull’atleta pesa molto l’attenzione dei media spesso morbosa sul suo caso, nonostante la Jones si dichiari serena queste due sconfitte consecutive da parte dell’atleta, la bahamense Chandra Sturrup, sono state amplificate dalla stampa enormemente.
Le vicende della Jones partono da lontano da subito dopo i giochi olimpici di Sidney quando il suo ex marito, il pesista C.J. Hunter fu trovato positivo alla vigilia dei giochi e Marion si trovò sempre più invischiata nello scandalo della Balco, scandalo che la seguì anche quando lei scelse come suo nuovo compagno Tim Montgomery, quest'ultimo si ritrovo implicato anch’egli nello scandalo della ditta statunitense che fabbricava atleti, e la Jones dovette a sua volta ammettere che si era rivolta anche lei alla Balco per delle analisi, ma questo non significa che aveva fatto uso di doping, sostene fortemente Marion.
Seguita da uno sponsor che gli dettava quale allenatore scegliere, e con il peso degli eventi che aumentava sempre più, la discesa di quest’atleta è iniziata molto prima di quanto la stampa sensazionalistica d’oggi, più avvezza agli avvenimenti del nostro calcio che altro, ci possa far credere.
Di sicuro la Jones è un’atleta che ha perso la serenità che ogni grande atleta dovrebbe conservare per poter lavorare al massimo, e se le accuse rivolte contro di lei anche dal suo ex marito, C.J. Hunter, dovessero essere vere la Jones diverrebbe l’antitesi del famoso motto latino mens sana in corpore sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *