ANCHE GIAPPONESI E INDIANI IN PISTA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Gli 89° Campionati Assoluti giapponesi si sono svolti dal 2 al 4 giugno a Tokio
I risultati piu’ importanti dal punto di vista tecnico sono venuti dai 10.000 m femminii, dove ben 10 atlete hanno terminato la gara sotto i 32’ e le prime 4 sotto i 31’40” che rappresentano il tempo A di qualificazione per i Mondiali.
Ha vinto Kayoko Fukushi che ha lasciato il plotone di testa con un giro da 71” fra gli 8400m e gli 8800 , per giungere poi al traguardo in 31’30”82. Al secondo posto Harumi Hiroyama, che pero’ e’ gia’ nella fortissima squadra giapponese femminile di maratona per i Mondiali.
Attesa per il rientro alle gare di Shingo Suetsugu, bronzo mondiale a Parigi 2003, ma la grande speranza della velocita’ nipponica non ha preso il via nei 200m. lamentando un problema al ginocchio sinistro, dolore che lo aveva tenuto lontano anche dal recente meeting IAAF di Osaka. Dopo il clamoroso terzo posto di Parigi ed il 20”03 ottenuto sempre nel 2003 a Yokohama – attuale record asiatico – Suetsugu ha vissuto un 2004 deludente, in cui ha collezionato solo un 10”19 ad Atene nel secondo turno dei 100m. Ha cosi’ confermato il titolo giapponese il campione uscente Shinji Takahira in 20”89
Nel terzo giono di gare vittoria scontata nel martello per Koji Murofushi, con un lancio di 76,47 m. , limitato dalla pioggia che ha condizionato molto anche le altre gare.

A New Delhi, India , la tre giorni di gare della Federation Cup si e’ conclusa al Jawaharlal Nehru Stadium il 3 giugno.
Le migliori prestazioni per la velocista Satti Geetha ed il lunghista Maha Singh ai loro pb rispettivamente nei 200m (23”88) e nel lungo (7.85m). La Geetha ha bissato la vittoria anche nei 400 m.

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *