A VILLENEUVE D’ASCQ (FRANCIA) IL LILLE METROPOLE IAAF GRAND PRIX MEETING 2005

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Caratterizzato forse piu’ dalle rinunce dell’ultimo minuto della Arron (mal di stomaco) e del campione olimpico dei 400 m. Jeremy Wariner (risentimento muscolare durante il riscaldamento), il meeting francese ha offerto comunque spunti di grande interesse.

Lo sprinter USA avrebbe dovuto correre la poco frequentata distanza dei 300 m. e la gara e’ rimasta cosi’ appannaggio del congolese Gary Kikaya (31”95), seguito dal francese Leslie Djhone (32”24). Si e’ corsa anche una serie dei 400 m., regolata dal sudanese Nagmeldin Ali Babiker in 45”47 mentre un Marc Raquil in ripresa, autore di una partenza lenta, ha chiuso secondo siglando comunque il suo stagionale in 45”87.

Autore di una partenza infelice anche il re europeo degli ostacoli alti indoor Ladji Doucouré, che ha trovato poi pero’ una buona ritmica e in progressione ha concluso controllando in 13”36. Doucouré si e’ detto non preoccupato dai grandi risultati cronometrici che stanno ottenendo in questi stessi giorni Allen Johnson e Liu Xiang. “Quello che conta non e’ andare forte adesso ma ai Mondiali” ha chiuso.

Il risultato tecnico di maggior rilievo e’ venuto pero’ da Mehdi Baala, opposto nel doppio giro di pista al sudafricano Mbulaeni Mulaudzi. Avvio veloce (24”34 ai 200 e 49”57 ai 400) e sprint finale senza possibili repliche per il francese, che ha vinto con il tempo di 1’44”74, che Baala legge positivamente soprattutto in chiave 1500 m., che rimangono comunque la “sua” gara.

Vittorie anche per Eunice Barber nel lungo (6,51) e Kim Gevaert nei 100 m. (11”30), gara come gia’ detto rimasta orfana all’ultimo minuto di Christine Arron

fonte: IAAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *