CAMPIONATI ITALIANI DI SOCIETÀ ALLIEVI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Testo introduttivo provvisorio relativo alla migrazione del sito Atleticanet verso il nuovo server. Riempimento ad hoc per risoluzione a video a 1024

Il futuro dell’atletica leggera italiana si sfiderà a Modena, dal 18 al 19 Giugno, per assegnare il titolo di campione d’Italia, a due delle ventiquattro squadre (dodici maschili e dodici femminili) presenti, nella massima serie dell’atletica giovanile.

Sono trascorsi solo due anni dopo la passata edizione dei campionati nella città emiliana, e la finale del campionato sì ripresenterà sotto l’ombra della Ghirlandina con circa 1200 atleti a rappresentare le ventiquattro società provenienti da tutta la penisola.

Tra le società favorite in campo maschile spicca l’Atletica Bergamo 1959 che lo scorso anno riuscì a battere di solo quattro punti la società organizzatrice di questi giochi, La Fratellanza 1874, l’altra formazione che ambisce al titolo di campione d’Italia è sicuramente la squadra delle Fiamme Gialle che ha gia conquistato lo stesso titolo nel settore assoluto.

In campo Femminile l’Atletica studentesca Ca.Ri.Ri, attualmente prima nella classifica provvisoria che determina l’accesso alla serie A, dovrà fronteggiare le ambizioni di una doppietta da parte dell’Atletica Bergamo 1959 che la segue al secondo posto, ma le altre società presenti non staranno certo a guardare, Atl. Giuliana, Atl. Brugnera o formazioni come La Camelot, la società di Manuela Lavorato o l’Atl. Asics Firenze Marathon società autrice in campo maschile assoluto di una splendida promozione nella serie A oro, daranno di sicuro il meglio di se. Le gare potranno riservare diverse sorprese, sia per i risultati che nella classifica, dal punto di vista dei risultati i prossimi mondiali allievi che si terranno a Marrakech in Marocco dal 13 al 17 luglio, animeranno le ambizioni di diversi atleti che mirano ad avere il minimo di partecipazione per prendere parte a quest’evento, mentre dalla parte della classifica, sarà la posizione dell’atleta a generare il punteggio attribuito alla sua squadra e non la sua prestazione, quindi questo potrà avvantaggiare società che non hanno nel loro parco atleti d’elevato valore, ma contribuirà sicuramente a rendere le gare dalla prima fino all’ultima più accese, con l’ultima gara, la staffetta 4X400, che come in ogni campionato, contribuirà a realizzare o a far fallire i sogni di successo delle ventiquattro formazioni che da tutta Italia si ritroveranno nel prossimo weekend sulla pista di Modena.

fonte: Fratellanza 1874

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *